Giarre, avviato il progetto “Crescere in Armonia” -
Catania
30°

Giarre, avviato il progetto “Crescere in Armonia”

Giarre, avviato il progetto “Crescere in Armonia”

Siglato protocollo d’intesa tra il Rotary club di Giarre – Riviera ionico-etnea, il 3° Istituto comprensivo e il Comune di Giarre

 Oggi, 21 febbraio,  nel salone degli specchi del Municipio un protocollo d’intesa tra il Rotary club di Giarre – riviera jonico-etnea, presieduto da Mario C. Cavallaro, il 3° istituto comprensivo di Giarre, diretto dalla dirigente  Rossana Maletta, e gli assessorati al verde pubblico e alla pubblica istruzione del Comune di Giarre, retti rispettivamente da Salvo Patanè e da Nino Raciti,  per la realizzazione del progetto “Crescere in Armonia”.

L’accordo prevede l’avvio di un corso sulla corretta alimentazione in favore degli alunni delle classi 5ª elementare e 1ª media dell’Istituto comprensivo.  «La società consumistica – spiega il presidente Cavallaro – indirizza i giovani verso una alimentazione errata ed è compito degli adulti è intervenire, di concerto con le Istituzioni, per dare le corrette informazioni agli studenti ma sopratutto alle famiglie; infatti nel progetto è previsto anche il coinvolgimento delle mamme dei bambini. Un ringraziamento particolare va ai tre giovani professionisti Lidia Torrisi, Alessandra Bonanno e Antonello Sinatra che si spendono gratuitamente per un progetto di così grande rilevanza sociale».

«Una classe quinta e due classi di prima media, scelti tramite un sorteggio, seguiranno questo corso – spiega la dirigente Maletta – impareranno a distinguere i sapori, saper leggere le etichette, comprendere la correlazione tra altezza, peso e abitudini alimentari. Gli esperti, inoltre, attraverso uno sportello informativo, offriranno consulenze gratuite. I ragazzini, con le loro famiglie, prepareranno degli alimenti che esporranno al mercato del contadino, in uno stand che il Comune di Giarre metterà a disposizione».

Nella foto da sin a destra: i tre esperti, la dir. Maletta, il presidente cavallaro, l’assessore Raciti e il dirigente comunale Maurizio Cannavò

Potrebbero interessarti anche