Giardini Naxos: il club “Forza Italia” incontra gli artigiani -
Catania
30°

Giardini Naxos: il club “Forza Italia” incontra gli artigiani

Giardini Naxos: il club “Forza Italia” incontra gli artigiani

Sarà il primo di una serie di “tavoli” che i berlusconiani locali intendono avviare con le varie categorie di operatori economici della cittadina turistica

Entra nel vivo l’attività del nuovo Club di “Forza Italia”, costituitosi nelle settimane scorse a Giardini Naxos e che il presidente eletto, Mario Roma, ha già provveduto, recandosi personalmente nella Capitale, ad accreditare presso la Direzione del partito.

«Al meeting con i vertici nazionali del nostro movimento – ha dichiarato il presidente Roma rientrando a Giardini Naxos – è emersa la necessità di rendere Forza Italia parte attiva nei singoli territori, attraverso azioni che stimolino la partecipazione dei cittadini alla vita delle rispettive comunità».

Così, in un apposito comunicato, i berlusconiani naxioti annunciano che martedì prossimo, 25 febbraio, presso il “Centro Tim” di Via Vittorio Emanuele n. 82, si terrà, con inizio alle ore 20.00, un incontro con gli artigiani locali per discutere sui problemi della categoria.

«Si tratterà – si legge nella nota diramata da Giovanni Di Guardo, responsabile per i rapporti con i mass media – del primo di una serie di incontri con le diverse categorie di operatori economici presenti nel nostro territorio. A coordinarli è il consigliere Giuseppe Nucifora (nella foto), che il nostro Club ha designato responsabile per l’imprenditoria, con la collaborazione di Domenico Siciliano e del sottoscritto. Ma quanto prima, attraverso tutta una serie di iniziative, il Club Forza Italia di Giardini Naxos si occuperà anche di cultura, formazione politica dei giovani e, soprattutto, della questione sociale. L’obiettivo è quello di sfruttare al meglio le potenzialità della nostra Città al fine di promuovere opportunità di sviluppo economico ed occupazione. Intanto, vista l’estrema attualità del problema, il nostro Club chiede alle autorità regionali competenti di abbandonare la sciagurata ipotesi della soppressione di quarantanove posti-letto all’ospedale “S. Vincenzo” di Taormina, essenziale punto di riferimento sanitario anche per la comunità di Giardini Naxos».

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche