Trionfo alla II edizione della “Referees Summer Cup – Trofeo del Mediterraneo” per i fischietti-calciatori della Sezione AIA di Acireale -
Catania
34°

Trionfo alla II edizione della “Referees Summer Cup – Trofeo del Mediterraneo” per i fischietti-calciatori della Sezione AIA di Acireale

Trionfo alla II edizione della “Referees Summer Cup – Trofeo del Mediterraneo” per i fischietti-calciatori della Sezione AIA di Acireale

Si è conclusa con successo la stagione sportiva 2023/2024 per gli arbitri della sezione AIA di Acireale, vincitori della II Edizione della “Referees Summer Cup – Trofeo del Mediterraneo” organizzata dalla Sezione AIA di Palermo. Tre giornate intense di sport, amicizia e divertimento quelle vissute dai “fischietti” delle quattordici Sezioni partecipanti: Acireale, Trapani, Palermo, Brescia, Catania, Lodi, Macerata, Napoli, Taranto, Oristano, Seregno, Vibo Valentia, Caltanissetta e Ragusa.

Altissimo l’impegno, l’agonismo e lo spirito di squadra messo in campo dai giovani arbitri acesi nel corso delle tre giornate del Torneo durante le quali, i ragazzi di mister Massimiliano Mola, hanno conseguito, vittoria dopo vittoria, l’accesso alla finale contro la sezione di Palermo mettendo a segno nella fase a gironi 11 reti siglate e zero reti subite. Vittoria piena, meritata, quella conquistata nella prima giornata della Summer Cup 2024, dagli arbitri della Sezione acese, battendo le sezioni AIA di Ragusa (4-0) e Caltanissetta (1-0). Vittoria indiscussa anche quella della seconda giornata, valida ai fini della qualificazione alle fasi finali, dove i ragazzi di mister Mola hanno battuto prima la Sezione AIA di Taranto (5-0), poi quella di Catania (1-0).

Dedicato ai sorteggi, in vista della finale, e al relax il sabato pomeriggio. In campo la domenica, per le semifinali, Acireale e Palermo, Brescia e Trapani. Battuti per 3-2 i colleghi di Palermo, gli acesi, conquistano l’accesso alla finalissima contro la sezione di Brescia (vittoriosa sul Trapani per 2-1). Ottima anche la performance finale dei direttori di gara dell’AIA di Acireale che, sostenuti dai colleghi, in panchina e sugli spalti, sono scesi in campo con la grinta giusta per battere gli avversari, ovvero i calciatori della sezione di Brescia, con un secco 3-0 in un clima di grande rispetto e correttezza. Urla di gioia a fine gara da parte dei “vincitori” del Torneo che esultano cantando a gran voce “I campioni siamo noi…”. Compatti, uniti, affiatati, divertenti, vincenti gli arbitri acesi sono stati in grado di portare “casa” un risultato veramente eclatante.

Soddisfatto il tecnico acese al rientro in Sezione: “Un grazie di cuore a tutti i colleghi che, con grinta e determinazione, sono riusciti a vincere il Torneo – afferma soddisfatto mister Mola, osteopata, A.E. della Sezione AIA di Acireale, in forza al CRA Sicilia –. Ci hanno messo il cuore, anche stavolta, così come sono soliti fare in tutto ciò che li coinvolge, ci hanno creduto e i risultati non si sono fatti attendere. Sono arbitri-giocatori davvero speciali, in grado di fare la differenza sia nella conduzione di una gara che nelle vesti di calciatori, capaci di mutare, con serietà, il loro ruolo, riuscendo a mantenersi sempre seri e disponibili al confronto dentro e fuori dal campo”.

Presenti al Torneo palermitano il presidente nazionale dell’AIA, Carlo Pacifici; il componente del Comitato Nazionale, Michele Affinito; il presidente del CRA Sicilia, Michele Giordano; i presidenti delle varie Sezioni partecipanti. In rappresentanza della Sezione acese, erano presenti: il presidente Salvo Di Giovanni, il vicepresidente Riccardo Leotta, in campo nelle vesti di calciatore, e il componente CRA Massimo Spoto.

Rosalba Azzarelli

 

Potrebbero interessarti anche