Giarre, Igm, Comune e Città Metropolitana: interventi a Baglio -
Catania
23°

Giarre, Igm, Comune e Città Metropolitana: interventi a Baglio

Giarre, Igm, Comune e Città Metropolitana: interventi a Baglio

Lungo il ciglio della Strada provinciale 87 Baglio-San Leonardello, alla periferia sud di Giarre automobilisti in transito lanciano rifiuti di ogni tipo deturpano l’ambiente arrecando un grave danno all’eco sistema. Rifiuti ingombranti di ogni tipo abbandonati lungo l’intero tratto di strada che funge da raccordo interno tra le frazioni di Trepunti, Baglio e l’area antistante la barriera autostradale di Giarre. Stamane, dopo le numerose segnalazioni, intervento congiunto di Comune di Giarre, Igm, la società che ha in appalto la gestione del servizio ambientale e personale tecnico del dipartimento Ambiente della Città Metropolitana di Catania per eseguire l’intervento di bonifica.

Mezzi sono entrati in azione lungo il tratto di arteria, per circa 1 km. Presenti suk posto, durante le operazioni di diserbo e di rimozione rifiuti, anche il sindaco di Giarre, Leo Cantarella, l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Cavallaro e l’ing. Giuseppe Di Stefano della Città Metropolitana di Catania.

“Siamo interventi, dopo innumerevoli segnalazioni, per mettere fine a questo scempio – afferma il sindaco Cantarella – si tratta di una strada di raccordo che appartiene  all’ex Provincia ma che di fatto si snoda nel perimetro di due Comuni confinanti: Giarre e Santa Venerina. Per tale ragione, d’accordo con la Città Metropolitana di Catania, mi farò promotore di una conferenza dei servizi per concertare delle iniziative, tra cui l’installazione di telecamere, lungo il tratto di strada nel tentativo di arginare il fenomeno. Ringrazio l’ex provincia e Igm per la sinergica collaborazione.   “La conferenza dei servizi  sollecitata dal sindaco di Giarre, Cantarella – afferma l’ing.Di Stefano – è pienamente condivisibile e potrebbe essere uno strumento importante per pianificare delle azioni sinergiche e mettere fine a questo increscioso fenomeno”.

Potrebbero interessarti anche