Riposto, privatizzano un pezzo di arenile sulla spiaggetta dei pompieri. Interviene la Guardia costiera -
Catania
22°

Riposto, privatizzano un pezzo di arenile sulla spiaggetta dei pompieri. Interviene la Guardia costiera

Riposto, privatizzano un pezzo di arenile sulla spiaggetta dei pompieri. Interviene la Guardia costiera

 

Hanno privatizzato un piccolo tratto di spiaggia, realizzando una “zona relax” con ombrelloni e sedie. La scena si è materializzata nella suggestiva “spiaggetta dei pompieri” sul lungomare Pantano a Riposto, a pochi metri dalla sede del comando della Guardia costiera. Sono stati rimossi i ciottoli nell’intento di realizzare una sorta di pedana elioterapica naturale. Un progetto “fai da te” che, taluni frequentatori della spiaggia, hanno messo in atto già da qualche giorno e che ha suscitato le legittime reazioni di aperto dissenso dei cittadini.

La spiagetta privatizzata, con il trascorrere dei giorni, si è progressivamente allargata, al punto da realizzare persino una corsia per raggiungere la postazione della doccia. Stamane attorno alle 6 l’intervento della Guardia costiera che già da giorni seguiva a distanza l’evolversi del fenomeno.   I militari del Circomare hanno raggiunto la zona rimuovendo e sequestrando sedie, sdraio e ombrelloni presenti. Sono state effettuate anche delle misurazioni e le indagini proseguono nel massimo riserbo. Il reato ipotizzato è di abusiva occupazione di spazio demaniale (Codice della navigazione).

L’operazione è stata accolta con favore dai cittadini che da tempo protestavano contro la privatizzazione della spiaggia e che l’avevano anche segnalata. La Guardia Costiera ha assicurato che continuerà a vigilare per garantire il libero uso del demanio marittimo.

Potrebbero interessarti anche