Giarre, ingresso Nord della città: dislivelli sul manto stradale e paralisi nelle ore di punta -
Catania
23°

Giarre, ingresso Nord della città: dislivelli sul manto stradale e paralisi nelle ore di punta

Giarre, ingresso Nord della città: dislivelli sul manto stradale e paralisi nelle ore di punta

L’ingresso nord di Giarre rimane sovente congestionato dal traffico, con lunghe code che si formano anche a ridosso del mercato ortofrutticolo, nelle prime ore del mattino, a causa dei numerosi mezzi pesanti impegnati nelle operazioni di carico e scarico merci al mercato ortofrutticolo comunale. Nei fine settimana per via delle temperature miti che hanno determinato l’anticipo della stagione estiva con l’aumento di flussi veicolari diretti alle località di mare, si registra la piena paralisi nel centro abitato di Santa Maria la Strada.

L’incrocio con la via “Giarre Nunziata” è particolarmente critico, con le auto incolonnate sulla via Ruggero Primo a ridosso dell’intersezione rallentando l’intero sistema di mobilità della zona. L’amministrazione comunale nei mesi scorsi ha riattivato i semafori pedonali in prossimità del Santuario per migliorare la sicurezza degli attraversamenti, dopo una serie di incidenti. Tuttavia permangono i pericoli in un altro tratto dell’asse viario, in corrispondenza degli alloggi popolari, i cui residenti sono esposti a pericoli per via della velocità sostenuta delle auto in transito e che non rispettano il Codice della strada con pregiudizio per i pedoni.

A ciò si aggiunge il fatto che su un lato della carreggiata mancano porzioni di marciapiede. E il quadro diventa ancora più critico in occasione di intense piogge, con il puntuale allagamento dell’incrocio con la via Giarre Nunziata per via dell’inadeguato sistema di smaltimento delle acque meteoriche. Pericolosi accumuli di flussi idrici che compromettono la sicurezza dei pedoni e delle auto in transito. Sono pertanto necessari interventi mirati per riorganizzare il traffico, migliorare la segnaletica, ripristinare il manto stradale laddove è ammalorato e garantire un adeguato sistema di drenaggio delle acque piovane.  Il manto stradale del tratto che collega il mercato ortofrutticolo, compreso il ponte sul torrente Macchia, è ridotto ai minimi termini, con cordoli divelti e mai ripristinati che rappresentano un pericolo per la sicurezza dei veicoli.

Potrebbero interessarti anche