Allenamento al galoppo con purosangue: denunce e sanzioni -
Catania
10°

Allenamento al galoppo con purosangue: denunce e sanzioni

Allenamento al galoppo con purosangue: denunce e sanzioni

I Carabinieri della Stazione di Nicolosi, hanno interrotto un allenamento al galoppo di un cavallo purosangue inglese, denunciando in stato di libertà 7 soggetti perché ritenuti responsabili in concorso di maltrattamento di animali. Nel corso di un servizio di controllo del territorio, infatti, i militari hanno notato un cavallo spronato sulla S.P. 92 da un driver su un calesse da corsa, uno scooter nelle vicinanze (con la funzione di lepre – pacemaker) e di un van adibito per il trasporto di equidi. Il controllo dei partecipanti ha permesso di identificare sette soggetti, tra i quali alcuni pregiudicati anche per maltrattamento di animali o corse clandestine su strada, tutti residenti ad Adrano, Misterbianco e Catania.

L’A.S.P. di Catania, in attesa dell’esito delle analisi biologiche, farmacologiche e per la ricerca di sostanze dopanti, ha sottoposto l’animale a blocco ufficiale amministrativo accertando, altresì, l’omessa trascrizione del passaggio di proprietà sul passaporto equino e l’assenza di controlli per l’anemia infettiva.

L’attività rientra nel quotidiano impegno profuso dall’Arma nella tutela dei diritti degli animali, contrastando la commissione di reati di maltrattamento: particolare attenzione, infatti, è stata prestata alle sevizie ed ai combattimenti o competizioni non autorizzate che possano metterne in pericolo l’integrità fisica come, in particolare, nel settore delle corse clandestine di cavalli. Nel corso dell’attività sono state elevate sanzioni per oltre 6 mila euro.

Potrebbero interessarti anche