Differenziata a Giarre: balzo di 30 punti -
Catania
24°

Differenziata a Giarre: balzo di 30 punti

Differenziata a Giarre: balzo di 30 punti

Raccolta differenziata a Giarre: un salto di oltre 30 punti in pochi mesi. Dal 32% al quasi 60% di questi ultimi giorni. Una performance che premia gli sforzi profusi dalla Igm, la società che ha in appalto a Giarre il ciclo dei rifiuti e l’amministrazione Cantarella.

I numeri, incontrovertibili, parlano da soli. Nell’ultimo periodo sono state raccolte in città 525 tonnellate di rifiuti indifferenziati, contro le 398 tonnellate di secco residuo (indifferenziato). Per la prima volta, dunque, la raccolta differenziata a Giarre con il 57% registra un significativo incremento (solo a maggio era del 36% e giugno 40%) che viene salutato positivamente dall’amministrazione.

Una media del 32% mensile. Peraltro, sottolinea Igm, grazie al dato di 398 tonnellate di secco residuo conferito, è stato ottenuto un risparmio netto per l’ente comunale giarrese di 70 mila euro sui costi di conferimento in discarica. Statisticamente un dato più che ragguardevole, in piena estate: mediamente in discarica si conferivano 650 tonnellate di rifiuti indifferenziati.

“Per la prima volta – afferma l’assessore all’Ambiente Giuseppe Cavallaro – registriamo un drastico calo dei rifiuti indifferenziati, un risultato brillante che deriva dall’impegno sinergico di Comune e Igm ma anche dei tanti cittadini virtuosi che hanno dimostrato grande voglia di aderire alla nostra campagna ambientale.

I dati sono davvero incoraggianti e ci fanno ben sperare per il futuro. In questi giorni Igm ha raccolto 70 tonnellate di plastica e 260 tonnellate di organico. Numeri importanti, se consideriamo il periodo, quando in città si registra un aumento della popolazione. Purtroppo – soggiunge l’assessore Cavallaro – ci sono ancora cittadini che disattendono le regole. E ciò è testimoniato dai cumuli di rifiuti che si formano negli stessi siti teatro di discariche. Tutto questo inficia il lavoro svolto per cambiare il volto alla città. Diversi sono gli abbandoni di rifiuti indifferenziati per strada e a ridosso di piazze e slarghi. In questo senso continuano incessanti le bonifiche e le azioni repressive per le quali è necessario il pieno supporto della polizia locale”.

Frattanto si registrano segnali positivi di piena collaborazione nei rioni popolari. Nei giorni scorsi si sono distinti i residenti del quartiere “Satellite” che diligentemente hanno promosso una serie di iniziative fra cui bonifiche e la redistribuzione di postazioni ecologiche per evitare accumuli a ridosso degli alloggi popolari.

Analogo l’esempio seguito dai residenti del quartiere popolare Jungo (via Settembrini) che, al termine di un confronto con i responsabili di Igm e con l’assessore Cavallaro, si sono impegnati a vigilare sul corretto conferimento dei rifiuti dei condomini nei singoli carrellati posizionati all’esterno dei complessi edilizi. Positiva, infine, anche la collaborazione dei commercianti giarresi. Il comparto produttivo ha mostrato senso di responsabilità, anche grazie al recente censimento delle attività commerciali avviato dall’Ufficio Tributi del Comune. Molti esercizi non erano noti all’ufficio e i rispettivi responsabili, adesso, si sono regolarizzati.

Potrebbero interessarti anche