“D’amore non si muore”, convegno della Fidapa-Porto dell’Etna -
Catania
11°

“D’amore non si muore”, convegno della Fidapa-Porto dell’Etna

“D’amore non si muore”, convegno della Fidapa-Porto dell’Etna

“D’amore non si muore” è il titolo del convegno organizzato dalla Fidapa-Porto dell’Etna rivolto agli studenti dell’IPSSEOA “G. Falcone” di Riposto e del Liceo Classico M.Amari di Giarre, alla vigilia della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che si celebra oggi, 25 novembre.

Presenti all’incontro, che si è tenuto nell’aula magna della sede di Corso Sicilia, la presidente della Fidapa-Porto dell’Etna, dott.ssa Piera Bonaccorsi; il sindaco di Riposto, dott. Enzo Caragliano; la Dirigente scolastica, prof.ssa Monica Insanguine; il presidente del Rotary Riviera Jonica Etnea, avv. Francesco Trombetta.

Tra i relatori che hanno descritto ed analizzato il fenomeno del femminicidio : la dott.ssa Anna Trinchillo, Sostituito Procuratore della Repubblica di Catania; il dott. Dario Cannavò, psichiatra; l’avv. divorzista Patrizia Pellegrino; la dott.ssa Rosaria Caltabiano, esponente dell’associazione “period Think Tank”.

Esprime soddisfazione la presidente della sezione ripostese della Fidapa, Piera Bonaccorsi, che dichiara: “la nostra associazione si occupa di promuovere e sostenere le iniziative delle donne in vari ambiti e di rimuovere tutti gli ostacoli per il raggiungimento di una vera parità di genere. È impensabile che ancora oggi, nel 2021, si senta parlare di donne maltrattate, private della libertà di scegliere, violentate fisicamente e psicologicamente, nei casi peggiori uccise, in nome di rapporti tossici e di amori malati.

Questo convegno, grazie ai professionisti che sono intervenuti, ci ha permesso di trattare questo spregevole e complesso fenomeno sotto vari aspetti: giuridico, medico, sociale e soprattutto culturale. Se vogliamo agire alla radice del problema riteniamo che sia essenziale parlare con i giovani ed educarli al rispetto dell’altro, di chi è più debole, di chi è diverso. Solo così potremo ottenere un vero cambio di passo”.

Potrebbero interessarti anche