La Fidapa Giarre-Riposto rinnova l’impegno… tra Cerimonia delle Candele e nuovo Direttivo -
Catania
19°

La Fidapa Giarre-Riposto rinnova l’impegno… tra Cerimonia delle Candele e nuovo Direttivo

La Fidapa Giarre-Riposto rinnova l’impegno… tra Cerimonia delle Candele e nuovo Direttivo

La Sezione Fidapa Giarre-Riposto, presieduta dalla prof.ssa Maria Pia Russo, ha celebrato la Cerimonia delle Candele, un rito emozionante e romantico, nella splendida location del Castello San Marco di Calatabiano. L’accensione delle candele segna una importante tradizione all’interno della Federazione ed ha origine nell’inverno del 1942 diventando la manifestazione più importante dell’anno sociale, simboleggiando l’abbraccio di tutte le donne del mondo aderenti alla BPW international di cui fa parte la Fidapa.

Presenti all’ evento la Presidente distrettuale, prof.ssa Maria Ciancitto, la segretaria distrettuale Letizia Bonanno, la tesoriera distrettuale Ina Di Figlia, la prof.ssa Isabella Frescura (revisore dei conti nazionale), la componente distrettuale della task force nazionale Ambiente ed Economia circolare dott.ssa Rosa Maria La Scola, la già presidente distrettuale Nora Caserta e diverse Presidenti di sezione della provincia di Catania: la dott.ssa Enza Rita Gangi, la prof.ssa Luana Chiarenza, la dott.ssa Agata Zuppardo, la dott.ssa Pinella Luppino, la prof.ssa Maria Caramagno. Presenti, inoltre, le rappresentanze dei club service locali: per i Lions Giarre-Riposto l’arch. Filippo Caponnetto; per il Kiwanis Giarre-Riposto il dott. Giovanni Leotta; per il Rotary Riviera Ionica l’avv. Francesco Trombetta; per l’Unesco Riposto-Giarre la Prof.ssa Vera Pulvirenti.

Nel corso della manifestazione sono stati attribuiti due Premi “Donna Fidapa”. Il primo, per l’anno 2019-2020, alla dott.ssa Graziella Pavone, responsabile per i Diritti umani dell’OSCE–ODHIR con la seguente motivazione: “Per lo straordinario impegno profuso nel prevenire ed affrontare la violenza di genere in situazioni di conflitto e di detenzione nella salvaguardia dei diritti umani e per favore le relazioni multietniche fra i popoli”. Il secondo premio, per l’anno sociale 2020-2021, è stato assegnato alla dott.ssa Anna Maria Maugeri Russo, imprenditrice Key manager commerciale di una nota azienda distillatrice di Santa Venerina con la motivazione: “Per la visione innovativa della mission imprenditoriale che coniuga la forza della tradizione alla progettualità creativa femminile radicata nel presente”.

La cerimonia, attraverso il gesto simbolico dell’accensione delle candele, ha espresso la condivisione dei valori e degli obiettivi a cui l’Associazione si ispira, ricordando anche momenti tragici della storia dell’Europa e del mondo. Questo rito fu introdotto durante la “notte internazionale”: ogni nazione, la cui delegata ne racconta la storia, era rappresentata da una candela accesa, che veniva spenta se il paese che rappresentava era in guerra, cosicché restavano accese solo le candele dei paesi liberi. Oggi, le candele vengono accese e richiamano legami ideali con la realtà: quelle bianche rappresentano le varie Federazioni nel mondo, quelle blu i club associati alla BPW international, quelle rosa le socie individuali e, infine, la candela verde rappresenta la speranza e l’avvenire. Quest’ultima viene accesa dalla Socia più giovane, alla quale è affidata anche la lettura della Dichiarazione delle socie della BPW Internationale riunitesi anche in date differenti. La luce diffusa dalle candele suggella l’impegno delle donne Fidapa, ossia “portare la luminosità dove non c’è, sotto cieli lontani, dove le donne non godono di diritti e dove permangono battaglie difficili da vincere”.

L’evento ha rappresentato l’occasione ufficiale di presentazione delle nuove Socie entrate nella sezione Giarre – Riposto; nel trascorso biennio sociale 2019-2021: Anna Maria Patanè, Angioletta Coppola, Rosa Lanza, Anna Maria Maugeri Russo, Venera Contarino.

Ma l’impegno della FIDAPA di Giarre-Riposto sul territorio si accompagna anche al rinnovo delle cariche sociali per il biennio 2021-2023. Le elezioni si sono svolte in presenza di Maria Ciancitto, presidente FIDAPA BPW-Italy Distretto Sicilia ed alla presidenza è stata eletta Anna Maria Rita Patané, con voto unanime dei presenti e votanti. La nuova presidente è laureata in Pedagogia e in Scienze Sociali, con alle spalle un lungo impegno nel settore dei servizi sociali, sia a Fiumefreddo che a Giarre, spendendosi anche, nell’ambito della sua attività Ser.T. (Servizio Tossicodipendenze) di Giarre, occupandosi, in particolare, del C.I.C. (Centro Informazione e Consulenza), soprattutto nel Liceo Scientifico “Leonardo” di Giarre e curando i rapporti con la casa circondariale e con i Comuni ricadenti nel distretto sanitario.

La neo presidente sarà affiancata da Maria Privitera (vice presidente), Maria Giovanna Musmeci (segretaria), Filippa Caltabiano (tesoriera), Maria Pia Russo (past president); dai Revisori dei conti Rosa Lanza, Maria Maccarrone, Carmela Raciti; dalle consigliere Vera Cardile, Anna Fichera, Mariella Intelisano, Rosaria Murabito, Saretta Patti, Giuseppina Privitera, Alessandra Chillemi (rappresentante Young).

A.F.

Potrebbero interessarti anche