Arrestato infaticabile spacciatore di 26 anni e trovata la droga nascosta -
Catania
25°

Arrestato infaticabile spacciatore di 26 anni e trovata la droga nascosta

Arrestato infaticabile spacciatore di 26 anni e trovata la droga nascosta

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Gravina di Catania, con il supporto dei colleghi del Nucleo Cinofili di Nicolosi, hanno arrestato in Catania il 26enne Andrea Florio, del posto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale etneo.

Le motivazioni che hanno originato il provvedimento restrittivo a carico del 26enne, in particolare, erano state compendiate dai militari gravinesi alla Procura della Repubblica in esito ad un’articolata attività investigativa, anche tecnica, che aveva posto in evidenza nel periodo intercorrente tra il novembre ed il dicembre dello scorso anno la frenetica attività di spaccio del Florio a Catania e nei comuni limitrofi.

L’uomo, a bordo di uno scooter, era solito affiancare i clienti e quindi effettuare velocemente lo scambio soldi-droga, allontanandosi immediatamente dopo.

Nella mattinata pertanto i militari si sono recati presso l’abitazione del Florio, in via Balatelle di San Giovanni Galermo a Catania, notificandogli l’ordinanza di custodia e sottoponendo a perquisizione la sua abitazione con le relative pertinenze, senza però trovare alcuna traccia di droga.

La spasmodica segnalazione del cane antidroga King, però, ha indotto il suo conduttore ad estendere la ricerca nelle parti comuni della palazzina, precisamente nella zona dei garages.

L’animale infatti, proprio nelle vicinanze del box auto di pertinenza dell’interessato, ha individuato un anfratto sotto una grata di protezione dove i militari hanno rinvenuto il nécessaire da perfetto spacciatore in buste sigillate e sottovuoto, costituito da 1,4 chilogrammi circa di marijuana, 350 grammi circa di cocaina, nonché 1 bilancino di precisione e l’immancabile materiale per confezionamento delle singole dosi.

Il Florio, come disposto dall’ordinanza cautelare, è stato tradotto presso il carcere ennese di Piazza Armerina.

Potrebbero interessarti anche