Progetto Pecorini Dop, Concorso Mediterraneo a Tavola. Contest per allievi di 10 Istituti Alberghieri di Sardegna, Lazio e Sicilia -
Catania
25°

Progetto Pecorini Dop, Concorso Mediterraneo a Tavola. Contest per allievi di 10 Istituti Alberghieri di Sardegna, Lazio e Sicilia

Progetto Pecorini Dop, Concorso Mediterraneo a Tavola. Contest per allievi di 10 Istituti Alberghieri di Sardegna, Lazio e Sicilia

Il concorso “Mediterraneo a Tavola” è stato rivolto agli allievi delle classi III e IV di cucina di 10 Istituti Alberghieri delle Regioni Sardegna, Lazio e Sicilia, con l’intento di diffondere presso i giovani, nonché futuri ristoratori, chef e personale della ristorazione, le caratteristiche di qualità dei quattro formaggi ovini DOP rafforzandone la loro conoscenza.

Gli Istituti Professionali per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera selezionati, nell’ambito della competizione gastronomica, hanno utilizzato e valorizzato i 4 formaggi DOP, realizzando una ricetta per ciascun formaggio Dop: Pecorino Siciliano, Vastedda della Valle del Belìce, Piacentinu Ennese, Pecorino Romano.

Gli studenti dell’ I.P.S.S.E.O.A. “Giovanni Falcone” di Giarre hanno realizzato quattro gustosissimi piatti, abbinando ai formaggi tradizione rivisitata e ingredienti del territorio. Con il Pecorino Siciliano è stato realizzato, un polpo scottato con miele di Zafferana, favette fresche e piselli; con la Vastedda della Valle del Belice, dei tortelli con farine siciliane ripiene di Vastedda, con crema di asparagi selvatici completando il piatto con aria di formaggio e “muddica atturrata”; con il Piacentinu Ennese, un lombetto di coniglio in stile arabesco con una spuma di Piacentinu e delle verdure saltate; infine, con il Pecorino Romano, una lasagnetta di pasta rustica con polpettine di agnello, una fonduta di Pecorino con carciofi e chips di segale.

La proclamazione dei vincitori si è svolta sabato 5 giugno scorso nel webinar di presentazione dell’iniziativa, durante il quale l’ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi), tramite i suoi Maestri Assaggiatori, ha analizzato, giudicato e premiato le migliori ricette.

La presentazione delle ricette vincenti è stata curata dallo chef testimonial di fama nazionale Fabio Campoli che ha spiegato le preparazioni dei piatti proposti e l’importanza del concorso,  evidenziando quanto sia necessario stimolare i giovani allievi degli istituti partecipanti. Alla premiazione sono intervenuti i Presidenti dei Consorzi di tutela dei quattro Pecorini DOP, che si sono dimostrati entusiasti di una iniziativa nella quale i loro prodotti venivano magistralmente interpretati. I giovani sono stati autori di creazioni in cui al rispetto della materia prima si abbina la consapevolezza di un uso creativo, originale e rivisitato alla luce delle competenze acquisite.

La competizione è stata un’opportunità per mettere in relazione il mondo delle indicazioni geografiche, con il settore della produzione di qualità e le nuove generazioni, fornendo a queste ultime gli strumenti necessari per una maggiore conoscenza dei prodotti italiani, approfondimenti sulle tipologie di allevamento sostenibile ed il legame con le aree di produzione.

L’Istituto alberghiero “G. Falcone” di Giarre ottiene il terzo posto nell’utilizzo del Pecorino Siciliano DOP, con una squadra composta da tre studenti della classe III A enogastronomia indirizzo cucina: Cardella Maria Catena, Cavallaro Camillo e Ucciardello Matteo, capitanata dal prof. Emmi Moreno, con la ricetta:  “Polpo caramellato, riduzione di rosso Etna DOC e miele millefiori, “stufatennu” di fave e piselli freschi con Pecorino Siciliano DOP in due consistenze”.

 

Potrebbero interessarti anche