Santa Venerina, nuovo comandante dei vigili urbani: è la giarrese Rosalba Maria Patanè -
Catania
18°

Santa Venerina, nuovo comandante dei vigili urbani: è la giarrese Rosalba Maria Patanè

Santa Venerina, nuovo comandante dei vigili urbani: è la giarrese Rosalba Maria Patanè

Assunto il nuovo comandante dei vigili urbani. E’ una donna, si chiama Rosalba Maria Patanè, classe 1973, coniugata, con due figli maschi gemelli e tre lauree magistrali. Il suo insediamento è avvenuto questa mattina a Santa Venerina  dove ad accoglierla c’era il sindaco Salvatore Greco, il vice sindaco Alfio Di Paola, l’assessore al personale Angela Cavallaro,  il segretario generale Nerina Scandura e il Responsabile dell’Ufficio Personale Giuseppe Licciardello.

Rosalba Maria Patanè viene assunta a seguito dello scorrimento della graduatoria del concorso pubblico di istruttore direttivo di vigilanza – categoria D – espletato dal Comune etneo nel 2020, in cui il primo classificato Giuseppe Morale ha rinunciato alla stipula del contratto per motivi personali. Tra i due vi era uno stacco di appena 0,08 punti.

Il suo arrivo a Santa Venerina viene accolto con entusiasmo come testimoniano le parole del sindaco Greco: “Questa assunzione  – ha detto – fa sì che ci sia un’unità in più nel corpo di Polizia Municipale che è cosa necessaria, come resta necessaria un’ulteriore implementazione del Comando. Conosciamo la preparazione e l’entusiasmo della dott.ssa Patanè  nell’assumere l’incarico e siamo convinti che  questo andrà a vantaggio dell’utilità del suo servizio. Sono certo – ha aggiunto il primo cittadino – che i colleghi accoglieranno il nuovo comandante con grande spirito collaborativo ed infine ringrazio la dott.ssa Cettina Tomarchio che ha generosamente messo a disposizione dell’Ente la sua competenza e le sue qualità per lungo periodo come comandante facente funzioni, garantendo  il corretto funzionamento del corpo di Polizia Municipale”. Infine conclude il sindaco: “E’ destino che il nostro comando sia a guida rosa, in quanto passiamo da una donna ad un’altra  e questo non mi dispiace affatto in quanto la continuità della  guida al femminile sarà sicuramente caratterizzante per il nostro comando”.

Rosalba Maria Patanè,  47 anni,  ha un curriculum di tutto rispetto con tre lauree magistrali e  tanti anni di esperienza lavorativa nella Pubblica Amministrazione: nel 2000 ha conseguito la sua prima laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Catania e subito dopo ha iniziato l’attività forense in ambito penale presso lo studio dell’avvocato Pino Ernesto; dal  2003 al 2008 –  a  seguito dell’emergenza Etna 2002 – ha lavorato  come funzionario amministrativo a tempo determinato nell’ufficio tecnico amministrativo per la ricostruzione post sisma del Comune di Giarre;  nel 2010 ha vinto il concorso pubblico per titoli ed esami indetto dal Comune di Giarre per sette posti di agente di polizia municipale, classificandosi terza. Ha lasciato l’attività forense ma non ha smesso di studiare perché in costanza di lavoro presso il Comune di Giarre nel 2013 ha conseguito la seconda laurea magistrale in Scienze delle Pubblica Amministrazione e poi nel 2017 la laurea magistrale in Storia e cultura dei Paesi Mediterranei. Nel 2019 ha partecipato al concorso per istruttore direttivo di vigilanza a Nicolosi risultando idonea in terza posizione.

Potrebbero interessarti anche