S.Alfio, consiglieri di minoranza presentano mozione di revoca del presidente del Consiglio -
Catania
32°

S.Alfio, consiglieri di minoranza presentano mozione di revoca del presidente del Consiglio

S.Alfio, consiglieri di minoranza presentano mozione di revoca del presidente del Consiglio

Nella seduta dello scorso  9 Luglio i consiglieri comunali di minoranza del Comune di Sant’Alfio del gruppo #costruiamoilfuturo, hanno presentato una mozione di revoca del Presidente del Consiglio, Giovanni Nucifora, ai sensi dell’art. 27 del Regolamento del Consiglio Comunale, prevista in caso di gravi e ripetute inadempienze e/o per ripetute violazioni di legge, dello statuto e dei regolamenti comunali.

Tale grave decisione è maturata dopo che il presidente del civico consesso è ripetutamente venuto meno al suo dovere di imparzialità e neutralità, contravvenendo sistematicamente all’obbligo di essere al di sopra delle parti e degli schieramenti politici e di tutelare e garantire le prerogative ed i diritti di tutti i consiglieri. Infatti, egli ha spesso ignorato le proposte formulate dal gruppo di minoranza, commettendo peraltro vari errori formali nella convocazione e gestione delle sedute consiliari e disattendendo i termini temporali entro cui  trattare argomenti e proposte formulati dall’opposizione.

Per il capogruppo Renato Finocchiaro “La gestione di Nucifora è autoritaria e antidemocratica, oltre che inadeguata e caratterizzata da continue violazione di disposizioni normative e regolamentari e dalla mancata considerazione degli atti presentati dal gruppo di minoranza. In particolare, una proposta relativa alla tassa sui rifiuti ed un’altra sul cimitero sono in attesa di essere trattate da Novembre, mentre la proposta di agevolazioni tributarie per famiglie e imprese presentata a Marzo è stata inserita all’ordine del giorno dopo oltre tre mesi, anziché entro il prescritto termine di 20 giorni!

Adesso la parola passa al Presidente del Consiglio che, così come prevede il regolamento, potrà replicare entro 20 giorni.

Peraltro, va segnalato che durante la seduta del 9 Luglio scorso, i componenti della minoranza consiliare, tutti presenti, sono stati determinanti per assicurare il numero legale e la conseguente possibilità di approvare una convenzione che garantirà il regolare approvvigionamento idrico ad alcune famiglie del paese

Potrebbero interessarti anche