A Piedimonte Etneo le mascherine cucite dalle sarte di Presa -
Catania
11°

A Piedimonte Etneo le mascherine cucite dalle sarte di Presa

A Piedimonte Etneo le mascherine cucite dalle sarte di Presa

Il piccolo borgo di Presa è in prima linea nella produzione di mascherine realizzate dalle abili mani delle sarte del borgo.

Il sindaco Ignazio Puglisi, inoltre, sulla propria pagina ha annunciato la distribuzione delle mascherine direttamente nelle abitazioni. Una per nucleo familiare. Il tessuto per realizzarle è stato donato da Stiltex Tessunti. A cucirle le signore Carmela Quagliata, Pina zappalà, Francesca Cosentino, Vera Cassaniti, Anna Spidaleri e Maria Pia Sapienza.

Le sarte di Presa spiegano che per realizzarle in casa le dimensioni sono lunghezza 19 cm, larghezza 20 cm, le pieghe per lo spazio naso e bocca a non meno di 10 cm.

Le mascherine non sono certificate, sono buone per garantire protezione soprattutto in questa fase di carenza di mascherine regolamentari.

I volontari del borgo di Presa sono, inoltre, a disposizione di tutto il territorio di Piedimonte Etneo per portare a casa spesa e farmaci.

Fin dai primi giorni dell’emergenza sono stati accanto a tanti concittadini che non possono muoversi da casa, anziani e ammalati innanzitutto, fornendo assistenza e beni di prima necessità. L’attività di volontariato è ora estesa a tutto il Comune. Per concordare la consegna occorre chiamare il +393290164146.

Potrebbero interessarti anche