Il tempo del coronavirus nella poesia di una bambina -
Catania
27°

Il tempo del coronavirus nella poesia di una bambina

Il tempo del coronavirus nella poesia di una bambina

In questi giorni surreali in cui ci siamo ritrovati a combattere contro un nemico invisibile dai bambini arriva agli adulti una marcia in più, la forza per vincere presto questa guerra. Per questo pubblichiamo una poesia giunta in redazione da Michela Marano della classe Terza B dell’Istituto “Monsignor Alessi” di Giarre.

ISOLATI MA UNITI PER LA VITTORIA

All’improvviso il coronavirus
incombe su di noi.
La gente inizia ad avere paura
ed il governo pensa ad una contromisura.

Negozi chiusi, strade desolate
porte delle scuole ahimè sigillate

Nonni, amici e parenti
tutti a casa per via dei provvedimenti.

Guanti e mascherine
lavaggi frequenti delle mani
fanno si che il virus si allontani.

Son passate diverse giornate
e le persone son stremati.

Spiragli di luce in lontananza
lasciano viva la speranza.

Italia mia fatti coraggio
tra non molto questo nemico
sarà solo un miraggio.

Potrebbero interessarti anche