Castiglione di Sicilia: solidarietà al sindaco Camarda dai colleghi dei "Borghi" -
Catania
22°

Castiglione di Sicilia: solidarietà al sindaco Camarda dai colleghi dei “Borghi”

Castiglione di Sicilia: solidarietà al sindaco Camarda dai colleghi dei “Borghi”

Amministratori provenienti da tutta l’isola si sono recati ieri nel Comune etneo per manifestare la loro vicinanza al primo cittadino, cui nei giorni scorsi, per motivi ancora ignoti, è stata incendiata l’autovettura

Ritrovarsi non solo nei festosi momenti di promozione turistica, ma anche in quelli più difficili e delicati: sulla base di questo giusto principio, i sindaci dei Comuni siciliani facenti parte del circuito nazionale dei “Borghi più belli d’Italia” si sono recati ieri a Castiglione di Sicilia per manifestare la loro solidarietà al collega Antonio Camarda, primo cittadino del centro etneo cui la settimana scorsa è stata incendiata l’automobile mentre era posteggiata negli immediati paraggi della sede municipale di Via Arciprete Calì.

A chiamare a raccolta gli amministratori isolani, i quali hanno prontamente risposto all’appello, è stato Salvatore Bartolotta, coordinatore regionale dei “Borghi più belli d’Italia”. Le “fasce tricolori” hanno espresso la loro vicinanza al sindaco di Castiglione sfilando insieme a lui in un corteo di solidarietà per le vie del paese.

«Ringrazio sentitamente – ha dichiarato Antonio Camarda (nella foto accanto)il coordinamento regionale dei “Borghi più belli d’Italia”, rappresentato da Salvatore Bartolotta, tutti i colleghi sindaci della grande famiglia dei borghi siciliani, l’Associazione Nazionale dei Borghi, rappresentata dal vicepresidente Pippo Simone, i colleghi sindaci che hanno avuto la possibilità di essere presenti a questa manifestazione di solidarietà e quelli che in questi giorni mi hanno fatto sentire la loro presenza in vari modi, le forze dell’ordine, le organizzazioni sindacali (come la Cisl provinciale di Catania, presente oggi con il suo segretario Maurizio Attanasio), i consiglieri comunali e la Giunta, l’Istituto Scolastico Comprensivo “Santo Calì”, rappresentato dal dirigente Venera Marano, gli alunni del plesso di Castiglione, il presidente del Comitato Etna Nord, i cittadini presenti e tutti coloro che in questi giorni mi sono stati vicini. Grazie a tutti e… andiamo avanti!».

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche