Giardini Naxos: una petizione per la palestra incompiuta di contrada Calcarone -
Catania
18°

Giardini Naxos: una petizione per la palestra incompiuta di contrada Calcarone

Giardini Naxos: una petizione per la palestra incompiuta di contrada Calcarone

E’ stata promossa dal Meetup “Giardini Naxos In Movimento”. A parte l’auspicabile completamento della struttura sportiva, è stato chiesto all’Amministrazione Comunale di provvedere alla bonifica del sito in cui essa sorge e che versa in uno stato di assoluto degrado

Una petizione per sollecitare la bonifica della palestra incompiuta di contrada Calcarone e possibilmente il suo completamento. E’ stata promossa nei giorni scorsi dagli attivisti del Meetup “Giardini Naxos In Movimento” col supporto della deputata nazionale messinese Angela Raffa, portavoce del Movimento 5 Stelle.

Come spiega Giuseppe Leotta, organizer del Meetup naxiota, «questa ennesima incompiuta avrebbe potuto rappresentare un centro di aggregazione sportivo e sociale in un quartiere tra i più popolosi di Giardini Naxos e dal tessuto socioeconomico alquanto fragile. Nella nostra petizione abbiamo chiesto all’Amministrazione Comunale un’immediata bonifica dei luoghi, ed in particolare la rimozione degli innumerevoli rifiuti lì depositati nonché la scerbatura del frascame che circonda la struttura. Abbiamo altresì chiesto di installare infissi e porte onde evitare che l’edificio si trasformi in luogo di bivacco o di traffici illeciti. Nel documento protocollato ieri mattina abbiamo ovviamente anche esortato l’Amministrazione Comunale di Giardini Naxos a trovare al più presto una soluzione per il completamento della struttura affinché possa essere restituita alla collettività».

La problematica vicenda della palestra incompiuta di contrada Calcarone ha avuto inizio sedici anni fa, quando la Giunta giardinese del tempo approvò un piano di lottizzazione per la realizzazione di un complesso residenziale a fronte del quale la ditta appaltatrice si impegnava a consegnare al Comune una struttura sportiva. Morale della favola: le villette sono state nel frattempo completate e vendute, ma la palestra non è stata mai ultimata, al punto che, un paio d’anni fa, l’attuale Esecutivo naxiota, guidato dal sindaco Nello Lo Turco, ha deciso di adire le vie legali per tentare di risolvere una volta per tutte la questione. Sta di fatto che, a tutt’oggi, l’impianto sportivo di contrada Calcarone continua a rimanere incompiuto ed abbandonato a se stesso.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche