Francavilla di Sicilia: relazioni diplomatiche internazionali con l'Ambasciata di Spagna -
Catania
10°

Francavilla di Sicilia: relazioni diplomatiche internazionali con l’Ambasciata di Spagna

Francavilla di Sicilia: relazioni diplomatiche internazionali con l’Ambasciata di Spagna

Sono state avviate nei giorni scorsi a Messina con l’incontro tra il sindaco Enzo Pulizzi ed Alfonso Dastis, rappresentante in Italia dello Stato iberico, il quale ha voluto personalmente conoscere il primo cittadino del Comune dell’Alcantara per approfondire la vicenda storica dell’epica battaglia del 1719 e programmare iniziative artistico-culturali congiunte

Pur avendolo patrocinato, non ha potuto partecipare al convegno internazionale dello scorso giugno a Palazzo Cagnone in cui è stato celebrato il trecentesimo anniversario della storica Battaglia di Francavilla del 1719 tra le truppe spagnole e quelle austriache. Ma l’ambasciatore di Spagna in Italia, Alfonso Maria Dastis Quecedo (ex ministro degli Affari Esteri nel secondo governo Rajoy), ha voluto personalmente conoscere il sindaco del Comune dell’Alcantara, Enzo Pulizzi, nel corso della recente visita che l’alto diplomatico ha effettuato a Messina in occasione di un evento artistico tenutosi presso il “MACHO – Museo Arte Contemporanea Horcynus Orca” di Torre Faro.

Ad accompagnare Pulizzi nel capoluogo peloritano la consigliera comunale Alessandra Cipolla, lo studioso di storia patria francavillese Angelo Pirri ed i principali artefici delle celebrazioni di cinque mesi fa dell’epico conflitto che incise profondamente sulle sorti politiche dell’isola e, più in generale, del Mediterraneo, ossia il docente universitario di Storia Moderna Giuseppe Restifo e l’On. Gioacchino Silvestro, già vicepresidente dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Da sinistra l’ambasciatore spagnolo Dastis, il docente universitario Giuseppe Restifo ed il sindaco Pulizzi

Nel corso dell’incontro messinese, svoltosi in un clima di estrema cordialità, il sindaco Pulizzi ha donato all’ambasciatore spagnolo in Italia riproduzioni di documenti e stampe d’epoca riguardanti Francavilla, mentre lo studioso Angelo Pirri ha omaggiato il diplomatico di alcune copie del suo libro “Francavilla nella Storia di Sicilia”.

Alfonso Dastis ha quindi promesso alla delegazione francavillese di venire nella cittadina dell’Alcantara il prossimo 20 giugno quando, nel giorno della ricorrenza della battaglia austro-ispanica di tre secoli fa, verranno presentati gli atti ufficiali (ossia le trascrizioni delle relazioni) del convegno celebrativo dei mesi scorsi.

Ma l’ambasciatore ha pure anticipato che gli atti del recente simposio internazionale di Palazzo Cagnone verranno presentati anche a Roma e che il prestigioso Istituto “Cervantes”, dipendente dal Ministero degli Affari Esteri spagnolo, intende organizzare a Francavilla di Sicilia diverse iniziative artistico-culturali, tra cui una giornata letteraria avente per protagonisti poeti ispanici ed italiani.

Rodolfo Amodeo

 

FOTO PRINCIPALE: da sinistra il sindaco Enzo Pulizzi, l’ambasciatore Alfonso Dastis e lo studioso Angelo Pirri

Potrebbero interessarti anche