Castiglione di Sicilia: le giovani generazioni non dimenticano il 12 agosto 1943 -
Catania
15°

Castiglione di Sicilia: le giovani generazioni non dimenticano il 12 agosto 1943

Castiglione di Sicilia: le giovani generazioni non dimenticano il 12 agosto 1943

In quella data nel territorio del centro etneo venne perpetrata la prima strage nazista in territorio italiano. L’Amministrazione Comunale ed il locale Istituto Comprensivo hanno promosso il progetto “Conserviamo la Memoria”, incentrato sulla rievocazione della triste pagina di storia con il coinvolgimento diretto degli alunni delle scuole cittadine

Il 12 agosto del 1943 Castiglione di Sicilia fu teatro della prima strage nazista in territorio italiano. La drammatica vicenda sarà al centro del progetto “Conservare la Memoria”, fortemente voluto dall’assessore alla Cultura Filippo Giannetto ed ufficialmente presentato qualche giorno fa presso il plesso “Francesco Crispi” dell’Istituto Scolastico Comprensivo del Comune etneo in quanto trattasi di un’iniziativa che intende coinvolgere le giovani generazioni.

«L’intento – ha spiegato l’assessore Giannetto, da anni impegnato a far riaccendere i riflettori sulla triste pagina di storia castiglionese – è quello di formare la coscienza civile degli alunni attraverso il recupero della memoria per poter capire il presente e progettare il futuro. Ma, allo stesso tempo, questo progetto vuole anche far conoscere e valorizzare Castiglione di Sicilia, il suo antico borgo e tutto il suo splendido territorio attraverso degli appositi itinerari cui faranno da “ciceroni” i nostri alunni, che guideranno le gite scolastiche che verranno qui per visitare i luoghi della strage. Da sottolineare, infine, che questo progetto “Conservare la Memoria” si mostra di estrema attualità alla luce delle minacce recentemente rivolte alla senatrice a vita Liliana Segre, supersite dell’Olocausto».

La dirigente scolastica Venera Marano, dal canto suo, ha evidenziato il legame tra la scuola, principale agenzia formativa di una comunità, ed il territorio, mentre il sindaco Antonio Camarda ha posto l’accento sulla doppia finalità dell’iniziativa, ossia conservare e trasmettere la memoria storica nonché attirare a Castiglione di Sicilia studenti, studiosi ed, in generale, visitatori.

Alla presentazione del progetto, cui comparteciperà anche l’Istituto Comprensivo del vicino Comune di Linguaglossa, sono pure intervenuti l’assessore alla Pubblica Istruzione Dania Papa, il vicesindaco ed assessore alle politiche giovanili Concetta Susinni e Mario Orsini, autore di pubblicazioni sulla strage nazista di Castiglione.

Intanto, nell’ambito delle iniziative per non dimenticare l’orrendo sterminio, è già partita la 3^ edizione del concorso che coinvolge gli istituti scolastici di tutta la Sicilia dal titolo: “La Shoah, gli eccidi nazisti ed i luoghi della guerra”.

Rodolfo Amodeo

 

FOTO: da sinistra il vicesindaco di Castiglione di Sicilia Concetta Susinni, il sindaco Antonio Camarda, l’assessore Dania Papa, il dirigente scolastico Venera Marano e l’assessore Filippo Giannetto

Potrebbero interessarti anche