A Mojo Alcantara un Cavaliere della Repubblica Italiana: Francesco Mantineo -
Catania
20°

A Mojo Alcantara un Cavaliere della Repubblica Italiana: Francesco Mantineo

A Mojo Alcantara un Cavaliere della Repubblica Italiana: Francesco Mantineo

Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha insignito il volontario della prestigiosa onorificenza in considerazione del suo impegno per dotare il proprio paese e tutto il comprensorio circostante di un distaccamento dei Vigili del Fuoco. La relativa cerimonia di conferimento ha avuto luogo qualche giorno fa nell’Aula Magna dell’Università di Messina

Da qualche giorno il Comune di Mojo Alcantara può vantare tra i suoi cittadini un Cavaliere della Repubblica: è Francesco Mantineo, insignito di tale prestigiosa e significativa onorificenza per l’impegno da lui profuso nell’ambito del volontariato e che ha portato, in particolare, all’apertura del Distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari di Mojo Alcantara, assurto ormai da diversi anni a punto di riferimento in fatto di sicurezza e protezione civile per le comunità valligiane (oltre a Mojo anche Malvagna, Roccella Valdemone, Francavilla di Sicilia, Motta Camastra e Graniti).

A perorare la causa per il conferimento a Mantineo dell’importante onorificenza è stato il sindaco del Comune di Malvagna Giuseppe Cunsolo il quale, esattamente due anni fa, scrisse al riguardo una lettera al Prefetto di Messina in cui venivano elencati tutti i meriti del volontario moiese. Oltre che dal sindaco Cunsolo la missiva venne sottoscritta anche da alcuni consiglieri comunali delle municipalità che beneficiano dell’opera del Distaccamento dei Vigili del Fuoco voluto da Francesco Mantineo, ossia Francesco Ignazio Turria e Francesco Brunetto per il Comune di Malvagna, Sebastiana Pantano ed Angelo Scuderi per il Comune di Mojo e Filippo Grifò per il Comune di Francavilla.

Si arriva così allo scorso 2 giugno, quando il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, firma il decreto di conferimento a Mantineo dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”, titolo questo che, come testualmente recita la sua legge istitutiva del 3 marzo 1951, “viene assegnato per ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari“.

Lo scorso 15 ottobre, quindi, Francesco Mantineo riceve l’inaspettata graditissima lettera con cui il Prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi, gli comunica l’avvenuto conferimento dell’onorificenza e lo invita, insieme ai suoi familiari, alla relativa cerimonia di consegna presso l’Aula Magna dell’ateneo peloritano, svoltasi due giorni fa alla presenza dello stesso Prefetto, del Rettore Salvatore Cuzzocrea e dei sindaci dei Comuni di residenza degli insigniti, ossia undici personalità della provincia messinese distintesi nei settori della docenza universitaria, delle forze dell’ordine, della pubblica amministrazione, dello sport e, come nel caso di Mantineo, del volontariato.

«E’ stata per me – ha dichiarato il neo cavaliere di Mojo Alcantara – una bellissima e memorabile giornata. Il titolo che mi è stato conferito ritengo che non sia un qualcosa di cui gloriarsi in maniera fine a se stessa, quanto piuttosto un gratificante riconoscimento attestante la validità di un progetto per il quale mi sono a lungo ed intensamente battuto, con l’indispensabile supporto di tanti altri benemeriti volontari, nell’interesse di tutto un vasto territorio. Ringrazio, pertanto, le pubbliche istituzioni che hanno riconosciuto tale impegno, ossia il Presidente della Repubblica Mattarella, il Prefetto di Messina dott.ssa Librizzi ed il sindaco di Malvagna Giuseppe Cunsolo, la cui lettera di due anni fa ha dato l'”incipit” a questa straordinaria storia».

Dei Vigili del Fuoco Volontari di Mojo Alcantara Francesco Mantineo è il capo distaccamento, ma alla luce delle sue comprovate capacità si è anche meritato la carica di segretario generale dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari. In questi anni ha ricevuto diversi encomi solenni per il suo spassionato, appassionato e competente impegno in situazioni di particolare criticità, tra cui il catastrofico alluvione di Giampilieri del 2009. Espleta attività di volontariato anche nell’ambito di altre associazioni, come la Lipu e l’Avis. Dal punto di vista professionale, Mantineo è uno stimato ingegnere specializzato in impiantistica elettrica ed in chimica dei materiali.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche