Mojo Alcantara: il Crocifisso ligneo e la "Fera" nella pittura di Damiano Marra -
Catania

Mojo Alcantara: il Crocifisso ligneo e la “Fera” nella pittura di Damiano Marra

Mojo Alcantara: il Crocifisso ligneo e la “Fera” nella pittura di Damiano Marra

Il giovane artista di Calatabiano è stato solennemente ricevuto qualche sera fa con tutti gli “onori” dall’intera classe politico-amministrativa locale in occasione della cerimonia di consegna ufficiale del suo disegno raffigurante i simboli più tradizionali del paese valligiano

Non capita a tutti gli artisti di essere celebrati dall’intera classe politico-amministrativa di una comunità cui hanno dedicato una loro opera. Nei giorni scorsi, invece, il sindaco, gli assessori ed i consiglieri comunali di Mojo Alcantara hanno solennemente accolto il giovane pittore del Comune etneo di Calatabiano, Damiano Marra, autore di un dipinto che omaggia la seicentesca statua lignea del Crocifisso scolpito da Frate Umile da Petralia e la secolare fiera del bestiame, conosciuta in vernacolo come “‘A Fera o Moju”, emblemi principali del piccolo centro della Valle dell’Alcantara, famoso anche per le prelibatissime pesche prodotte nelle sue campagne.

Damiano Marra non è nuovo a questo tipo di opere, con le quali è solito disinteressatamente omaggiare i vari Comuni del territorio in cui vive esaltandone le tradizioni ed i culti più caratteristici. In questi anni ha infatti dedicato tanti suoi disegni alle municipalità della Valle dell’Alcantara, della Val d’Agrò e del comprensorio jonico-etneo, che l’artista calatabianese ha contribuito a promuovere a livello nazionale in quanto alcune di queste sue opere hanno partecipato ed ottenuto significativi riconoscimenti ad importanti concorsi in altre regioni d’Italia, per poi magari essere pubblicate nei relativi cataloghi ufficiali. Il suo è uno stile naif, maturato nel corso degli studi all’Istituto d’Arte di Giarre ed incentrato sulla semplicità e sull’uso dei colori.

«Frequento da qualche anno Mojo Alcantara – ha dichiarato Damiano Marra – la cui Pro Loco ha subito apprezzato la mia arte. Ho quindi voluto regalare a questa accogliente comunità un mio disegno che omaggia il suo pregevolissimo Crocifisso ligneo di Frate Umile da Petralia, custodito nella chiesa della Madonna delle Grazie, e la sua visitatissima fiera annuale del bestiame. Sono grato al vicesindaco Clelia Pennisi, che ha voluto questa cerimonia ufficiale di consegna della mia opera, alla Giunta, al Consiglio Comunale ed al sindaco Bruno Pennisi, il quale mi ha onorato di un discorso significativo e per me esaltante, ripromettendosi di insignirmi di una targa di ringraziamento, che per me è un gesto di grande valore. La mia riconoscenza va anche al presidente del Consiglio Patrizio Paratore, che si è ripromesso di incorniciare il mio disegno per poi esporlo all’interno del palazzo municipale. A Mojo Alcantara, insomma, mi sento… a casa».

Rodolfo Amodeo

 

FOTO PRINCIPALE: da sinistra il sindaco Bruno Pennisi con il pittore Damiano Marra ed il dipinto che quest’ultimo ha dedicato e donato al Comune di Mojo Alcantara

Potrebbero interessarti anche