Grammichele, proteggeva la piantagione di canapa indiana con la pistola e il colpo in canna -
Catania
18°

Grammichele, proteggeva la piantagione di canapa indiana con la pistola e il colpo in canna

Grammichele,  proteggeva la piantagione di canapa indiana con la pistola e il colpo in canna

I Carabinieri della Stazione di Grammichele, a coronamento di una serrata attività info investigativa ed una lunga attività di avvistamento in contrada Valle delle canne, hanno arrestato il 50enne catanese Antonio Dinaro per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti, nonché per detenzione e porto illegale di arma clandestina.

I militari, individuata la piantagione, hanno pazientemente atteso che l’uomo venisse a curare il proprio “oro verde”, fino a che la loro costanza è stata premiata nel pomeriggio di sabato dall’arrivo del medesimo. L’uomo infatti, nascosto tra i filari dell’aranceto, si prodigava ad innaffiare le 307 piante di cannabis indica di altezza compresa tra i 60 e 160 cm. I Carabinieri, pertanto, bloccavano ed ammanettavano l’uomo non prima d’averlo sottoposto a perquisizione personale, a seguito della quale rinvenivano anche una pistola a salve abilmente modificata in una 9mm con 5 cartucce nel serbatoio ed una in canna.

I Carabinieri hanno provveduto ad estirpare e sequestrare le piante, mentre l’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato tradotto nel carcere di Caltagirone.

Potrebbero interessarti anche