Catania, area portuale: si fingevano tassisti per incassare guadagni -
Catania
30°

Catania, area portuale: si fingevano tassisti per incassare guadagni

Catania, area portuale: si fingevano tassisti per incassare guadagni

 

 La Polizia di Stato nell’ambito dei servizi disposti dalla Questura di Catania, finalizzati a contrastare in particolare il fenomeno dell’abusivismo e della illegalità diffusa, ha eseguito una serie di controlli su soggetti che gravitano all’interno dell’area portuale.

Durante lo sbarco dei crocieristi giunti a bordo delle navi “ Celebrity e Infinity Constellation”, personale della Polizia di Frontiera del Porto di Catania, ha eseguito dei controlli, durante i quali, al personale operante, non è sfuggito l’atteggiamento di due soggetti, in due momenti distinti, impegnati nel cercare di fingersi tassisti per intascare lauti guadagni, privi di ogni autorizzazione, i quali rallentavano la fila dei passeggeri bloccando l’ afflusso degli stessi in uscita verso la città.

Per tale motivo, il personale della Polizia Giudiziaria, bloccava e identificava prontamente i due soggetti, ai quali veniva comminata una sanzione amministrativa che comportava il successivo ordine di allontanamento (ORDAL) che prevede l’intimazione ad allontanarsi per le successive 48 ore dall’accertamento del fatto.

Potrebbero interessarti anche