Santa Venerina, Piano triennale opere pubbliche 2019: il sindaco replica alle critiche -
Catania
26°

Santa Venerina, Piano triennale opere pubbliche 2019: il sindaco replica alle critiche

Santa Venerina, Piano triennale opere pubbliche 2019: il sindaco replica alle critiche

“Sfido a dimostrare quanti Comuni della dimensione di Santa Venerina, anzi in Italia, hanno un piano triennale delle opere pubbliche come il nostro”. Ad affermarlo, senza mezzi termini,  è il sindaco Salvatore Greco in risposta alle critiche mosse dal gruppo di opposizione “Scelta Libera per Santa Venerina”.

“Con riguardo alla prima annualità del piano triennale – prosegue il primo cittadino Salvatore Greco – vi sono sei interventi per sei milioni e 350 mila euro, di cui quattro milioni e 250 mila euro già finanziati, un ulteriore milione che sarà certamente finanziato perché il relativo progetto è in posizione utile in graduatoria, mentre per un altro  milione e 100 mila euro si sta concorrendo a finanziamento. Per le annualità successive vi sono progetti che partecipano a bandi di finanziamento per 11 milioni e 500 mila euro. Certo non tutti saranno finanziati. Ma affermare che il nostro piano triennale sia ‘un libro dei sogni’, lo può dire solo chi sta già russando!”

Alle accuse mosse con riguardo al CCR (Centro Comunale di Raccolta) il primo cittadino ribatte: “Abbiamo fatto un progetto per 1 milione 350 mila euro e partecipato ad un bando. Non siamo però rientrati nella parte di graduatoria coperta da finanziamento. Stiamo predisponendo una  nuova partecipazione ad un prossimo imminente bando regionale: prima di noi nemmeno si sapeva cosa fossero i CCR!”. Esiste anche un altro progetto della SSR (Società Regolamentazione Rifiuti) per un altro centro di raccolta in Via Rondinella in un’area, oggi comunale, confiscata alla criminalità organizzata”.

Parco Princessa. “Per il Parco Princessa – afferma il sindaco Greco rivolgendosi ai consiglieri di opposizione – che vadano a vedere cosa si sta facendo per capire se c’è l’attenzione dell’amministrazione! Inoltre voglio ricordare che c’è un progetto nella graduatoria  della misura 7.2 del PSR (Piano di Sviluppo Rurale) del 2018 e quest’anno abbiamo fatto un ulteriore progetto per l’ampliamento del teatro all’aperto e la realizzazione della scena e dei camerini per 300 mila euro”.

Rete Idrica. “Sulla rete idrica – dice il sindaco Greco – i consiglieri  dovrebbero informarsi meglio! I progetti miraggio nel piano triennale sono stati inseriti prima della nostra amministrazione. Oggi con l’approvazione della convezione con l’ATI (Autorità Territoriale Idrica) abbiamo posto le  basi perché sia questo nuovo soggetto ad intervenire che è l’unico titolato a ricevere finanziamenti per questo tipo di opere”.

Infine con riguardo alle critiche mosse al progetto di riqualificazione delle vie adiacenti a piazza Roma, il sindaco Greco risponde senza mezzi termini: “Se la prendono sempre con questo progetto solo perché io abito nel centro storico. Lo dicano chiaro. Fanno ridere!”.

Potrebbero interessarti anche