Giarre, nuovi spiragli per il parcheggio di via Teatro da affidare alla Confcommercio -
Catania
28°

Giarre, nuovi spiragli per il parcheggio di via Teatro da affidare alla Confcommercio

Giarre, nuovi spiragli per il parcheggio di via Teatro da affidare alla Confcommercio

Avanti piano. Pianissimo. Con qualche piccolo spiraglio. Dopo una lunga fase di stallo che non lasciava presagire novità sostanziali per la rifunzionalizzazione del parcheggio incompleto di via Teatro, l’assessore alle Attività produttive Dario Li Mura ha avviato una uova interlocuzione con i vertici di Confcommercio giarrese.

L’associazione di categoria, attraverso il presidente Attilio Lo Pò, da tempo ha lanciato la proposta di potere gestire l’area di via Teatro (allo stato in condizioni di degrado), nell’ottica di restituirla ai giarresi e in particolare a quanti hanno la necessità di raggiungere agevolmente in auto il centro commerciale naturale di corso Italia e via Callipoli. Confcommercio vorrebbe, infatti, riservare l’area di sosta ai propri clienti senza alcun costo.

L’assessore Li Mura conferma che il sito di via Teatro resterà pubblico – non verrà alienato – e che l’intenzione è di procedere quanto prima con una manifestazione di interesse. Confcommercio potrebbe utilizzare l’area alle spalle di corso Italia, attraverso la formula delle sponsorizzazioni di cui esiste al Comune di Giarre un apposito regolamento.

Il presidente della Confcommercio giarrese Attilio Lo Po’ si dice moderatamente ottimista: “A breve ci incontreremo con l’assessore Li Mura per vedere insieme il regolamento delle sponsorizzazioni e trovare gli incastri giusti per iniziare il prima possibile, forse già dopo l’estate. L’intenzione, infatti, è quella di prendere in affidamento l’area con una “sponsorizzazione” da parte di Confcommercio per potere rendere fruibile il sito di via Teatro, chiedendo, in cambio, la possibilità di installare dei pannelli pubblicitari per gli associati con un canone annuale che utilizzeremo per le spese di pulizia e gestione del parcheggio. Sembra che vi siano, questa volta, i presupposti per poter mettere finalmente il punto a questa annosa vicenda”.

Potrebbero interessarti anche