Giarre, din don dan: venerdì notte un originale scampanio notturno manuale per la notte bianca delle chiese -
Catania
23°

Giarre, din don dan: venerdì notte un originale scampanio notturno manuale per la notte bianca delle chiese

Giarre, din don dan: venerdì notte un originale scampanio notturno manuale per la notte bianca delle chiese

Ricordate don Camillo quando suonava le campane? Da decenni ormai le campane delle chiese non si suonano più in quel modo, cioè a mano. Si usano dei meccanismi elettrici muniti di orologio che fanno suonare le campane ogni quarto d’ora mentre ogni mezzogiorno lo scampanio è più lungo e solenne.

A Giarre forse l’unica chiesa dove ancora, in alcuni giorni dell’anno, vengono suonate le campane a mano è la chiesa dell’Oratorio, mentre nella maggior parte delle chiese si usano i comandi elettrici.

Nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 le campane delle imponenti torri campanarie del Duomo saranno suonate a mano. L’occasione è la lunga notte delle chiese, un’iniziativa patrocinata dal Pontificio consiglio della cultura. In vista di questo evento sono stati ripristinati i battagli e collegati con delle corde.

La comunità in questi giorni ha anche fatto delle prove di rintocchi a tempo e le campane suonate a mano fanno un effetto decisamente diverso rispetto a quando sono suonate meccanicamente.

Venerdì, quindi, restate svegli sino a mezzanotte per ascoltare questo curioso scampanio, ma non solo. Per chi ama la danza, la musica e l’arte il programma prevede, dentro la chiesa, alle ore 20,30 l’esibizione del Danzastorie di Sicilia, Alosha & Giovanna Finocchiaro, che si esibirà in “Addumamu u suli”, canti religiosi siciliani danzati.

Alle ore 21,30 si terrà il concerto di musica sacra della Corale Jonia, diretta dal mº Giuseppe Cristaudo accompagnato al maestoso organo dei fratelli Serassi, dal mº Rosa Maria Catanzaro.  Alle 22,30 in programma riflessioni tra arte e fede ai piedi dell’icona dell’Immacolata a cura della dott.ssa Carmela Cappa e di Andrea Grasso.

La serata prenderà il via alle 19 con la messa a cui seguiranno momenti di preghiera e di meditazione.

Potrebbero interessarti anche