Catania
24°

Riposto, emanata dal sindaco ordinanza su prevenzione incendi

Riposto, emanata dal sindaco ordinanza su prevenzione incendi

Il sindaco di Riposto, Enzo Caragliano, in data odierna, ha diramato l’ordinanza relativa alla prevenzione incendi e pulizia dei fondi nell’imminenza della stagione estiva, quando, il pericolo degli incendi nei terreni incolti o abbandonati è alto, con conseguente grave pregiudizio per la pubblica incolumità delle persone e dei beni. Da qui la necessità di effettuare interventi di prevenzione, predisponendo per tempo misure atte a prevenire l’insorgere e diffondersi degli incendi, nonché vietare tutte quelle azioni che possano costituire pericolo di incendi.
Nell’ordinanza si diffidano i proprietari e conduttori di terreni incolti, gestori di fondi rustici e aree agricole di qualsiasi natura (aree verdi urbane incolte, villette, amministratori di stabili con annesse a verde, responsabili cantieri edili e stradali ecc.) presenti in tutto il territorio comunale, ad effettuare, entro il termine perentorio del 15 giugno 2019, le necessarie opere di difesa passiva di prevenzione antincendio alla estirpazione di sterpaglie e cespugli, rovi, fieno, rami e vegetazione secca in genere, e alla eliminazione di rifiuti o di qualunque altro materiale di qualsiasi natura che possa essere fonte di incendio garantendo per tutto il periodo di validità dell’ordinanza, la permanenza di tali condizioni. E inoltre ad eliminare la sterpaglia e la vegetazione secca presenti in prossimità di strade pubbliche e private, nonché di fabbricati o impianti, di lotti interclusi e di confini di proprietà. L’ordinanza si rivolge anche alle aziende e stabilimenti industriali che dovranno prevedere le necessarie opere di diserbo; ai concessionari di impianti esterni di gas di petrolio liquefatto in serbatoi fissi, per uso domestico. Nel periodo compreso tra il 15 giugno e il 15 ottobre, in prossimità di boschi, terreni cespugliati e nei terreni agricoli ricadenti all’interno del territorio comunale, è fatto divieto di accendere fuochi, usare motori o fornelli inceneritori, bruciare stoppie, usare fuochi d’artificio, di gettare mozziconi di sigarette dai veicoli in transito sulle strade; di compiere operazioni che possano creare pericolo immediato d’incendio. Nell’ordinanza si ribadisce, infine che ad ogni cittadino incombe l’obbligo di prestare la propria opera in occasione del verificarsi di un incendio nelle campagne, nei boschi o nelle zone urbane o periferiche; che chiunque avvisti un incendio che interessi o minacci l’incolumità pubblica o privata è tenuto a darne comunicazione immediata agli organi competenti tra cui Comando Prov. Vigili del Fuoco Tel. 115, Corpo Forestale Regione Siciliana tel. 1515, Comando Polizia Locale tel. 095/937085.

Potrebbero interessarti anche