Catania
13°

Giardini Naxos: l’Amministrazione Comunale “alla ricerca” di piste ciclabili

Giardini Naxos: l’Amministrazione Comunale “alla ricerca” di piste ciclabili

Nell’ambito del progetto “Smart City”, la Giunta della prima colonia greca di Sicilia ha dato incarico agli uffici municipali competenti di redigere uno studio finalizzato alla realizzazione di percorsi urbani da poter attraversare in bici, in maniera tale da ridurre le emissioni inquinanti

Avevamo riferito nei giorni scorsi dell’intenzione dell’Amministrazione Comunale di Giardini Naxos di fare della prima colonia greca di Sicilia una “Smart City”, ossia una “città intelligente” dotata di servizi pubblici tecnologicamente all’avanguardia ed innovativi, specie nei settori della mobilità, dell’ambiente e dell’efficientamento energetico.

Come sostiene Carmelo Giardina, vicesindaco della cittadina turistica nonché assessore comunale alla Viabilità ed alle Politiche Energetiche, «il progetto “Giardini Naxos Smart City”, avviato qualche settimana fa attraverso un’apposita delibera di Giunta, sarà sicuramente una marcia in più per la crescita sociale, culturale ed economica della nostra comunità, ormai conosciuta a livello mondiale».

E considerando che una “città intelligente” può reputarsi tale con riferimento soprattutto alle soluzioni per la mobilità, la Giunta naxiota ha dato mandato nei giorni scorsi ai funzionari comunali competenti (ossia ai responsabili del IV settore e della Polizia Municipale) di attivarsi per la redazione di uno studio di fattibilità sulla realizzazione di un “Piano di Mobilità Ciclabile” (PMC).

«Le iniziative nazionali e comunitarie (Patto dei Sindaci, P.A.E.S.C., ecc.) cui il nostro Comune ha recentemente e convintamente aderito – spiega il vicesindaco Giardina (nella foto accanto)ci impongono di ridurre le emissioni di gas nocivi nell’atmosfera. Dotare il nostro territorio di piste ciclabili è, dunque, la prima e fondamentale attività da intraprendere, avvalendoci ovviamente della collaborazione e dei suggerimenti dei privati cittadini e degli operatori economici locali, ai quali chiediamo il loro apporto nella redazione di questo studio di fattibilità del PMC che abbiamo commissionato nei giorni scorsi agli uffici comunali. Occorre, in pratica, riconfigurare la viabilità di Giardini Naxos, da anni all’insegna del caos e dell’inciviltà, dando priorità ai sistemi di trasporto ecocompatibili (spostamenti a piedi, in bici e con mezzi pubblici). Siamo perfettamente consapevoli che non è semplice mutare abitudini radicate nel tempo, come l’utilizzo dell’auto anche per affrontare tragitti brevissimi, ma quella della mobilità sostenibile è una “rivoluzione” culturale che deve essere perseguita il prima possibile per poter assicurare un benessere futuro al nostro paese».

Dell’opportunità di realizzare una pista ciclabile a Giardini Naxos si è discusso qualche giorno fa anche in un pubblico incontro sulla fruibilità del territorio della Valle dell’Alcantara promosso dal locale Circolo di “Legambiente”, guidato dalla presidente Annamaria Noessing.

Rodolfo Amodeo

Potrebbero interessarti anche