Giardini Naxos ed i fetori estivi a Recanati: lettera al presidente della rete fognante -
Catania
24°

Giardini Naxos ed i fetori estivi a Recanati: lettera al presidente della rete fognante

Giardini Naxos ed i fetori estivi a Recanati: lettera al presidente della rete fognante

L’ha scritta il vicesindaco Carmelo Giardina per chiedere a Salvatore Bonaffini di risolvere l’annoso problema che, ad ogni bella stagione, “ammorba” i numerosi residenti e turisti che alloggiano nel frequentatissimo quartiere della prima colonia greca di Sicilia

Recanati, quartiere turistico per eccellenza di Giardini Naxos, ad ogni estate deve fare i conti con lo sgradevolissimo intenso fetore proveniente dalle vasche di smaltimento dei liquami. Per tentare di non dover subire tale disagio anche nella prossima bella stagione, il vicesindaco della prima colonia greca di Sicilia, Carmelo Giardina, ha preso carta e penna per scrivere al riguardo una lettera indirizzata al presidente del Consorzio della Rete Fognante, Salvatore Bonaffini.

«A nome dell’Amministrazione Comunale di cui faccio parte – spiega al riguardo il vicesindaco Giardina – mi sono rivolto al presidente Bonaffini perché fiducioso nelle sue elevate qualità manageriali e tecnico-professionali che lo hanno sempre contraddistinto nell’affrontare e risolvere ogni tipo di problema, anche quelli più complessi che altri non sono stati in grado di eliminare. Siamo dunque certi che alla risoluzione della deprecabile situazione del quartiere Recanati, il più importante turisticamente di Giardini Naxos, l’attuale presidente del Consorzio della Rete Fognante darà la dovuta priorità.

Giardini Naxos: uno scorcio del quartiere Recanati

«Il problema di questi odiosi ed infestanti miasmi riguarda soprattutto il tratto compreso tra il torrente Santa Venera ed il Naxos Beach Hotel (ossia da Via Jannuzzo a Via Recanati). Durante il periodo estivo, in particolare, ne subiscono le conseguenze sia i residenti che i numerosi turisti ospiti delle importanti strutture ricettive e di ristoro esistenti in zona, esposti anche ad un grave rischio igienico-sanitario.

«Sino ad oggi, purtroppo, a nulla sono valsi i reclami scritti e verbali avanzati da residenti, turisti, albergatori, ristoratori e titolari di attività commerciali varie.

«E’ tempo pertanto – conclude il numero due dell’Amministrazione Comunale naxiota – di occuparsi seriamente di tale problema, intervenendo sui tombini della rete fognaria, da cui ad ogni estate, ormai da decenni, fuoriesce tale insopportabile fetore».

C’è pure da considerare – aggiungiamo noi – che a determinare il problema in questione è stata, a partire dagli Anni Settanta, l’eccessiva espansione edilizia del quartiere Recanati, dove sono stati costruiti numerosi insediamenti abitativi (prevalentemente utilizzati per trascorrervi le vacanze estive) e, soprattutto, imponenti e prestigiose strutture alberghiere. A ciò non è probabilmente seguito un potenziamento dell’impianto fognario al servizio della zona in questione, che durante la bella stagione si popola più del dovuto.

Rodolfo Amodeo

 

FOTO PRINCIPALE: il vicesindaco di Giardini Naxos, Carmelo Giardina, e nel riquadro il presidente del Consorzio Rete Fognante, Salvatore Bonaffini

Potrebbero interessarti anche