Catania
17°

Le Gole dell’Alcantara tra natura ed hi-tech

Le Gole dell’Alcantara tra natura ed hi-tech

Verrà solennemente inaugurata dopodomani, sabato 30 maggio, la nuova sentieristica del rinomato sito turistico, dotatosi delle più avanzate tecnologie multimediali, in grado di rendere interessante, coinvolgente ed interattiva la permanenza dei visitatori. Testimonial d’eccezione il celebre scrittore “romantico” Federico Moccia, che taglierà il nastro della suggestiva “Terrazza dell’Amore”, mentre i più piccoli si divertiranno con le fedeli riproduzioni degli animali preistorici semoventi

C’è un luogo in Sicilia dove la bellezza incontaminata della natura si sposa con le più avanzate tecnologie per dar vita ad un innovativo modo di fruire il territorio: è il Parco Botanico e Geologico delle Gole dell’Alcantara, che apre ai turisti di tutto il mondo nuovi sentieri naturalistici dotati di innovativi strumenti didattici ed hi-tech al servizio dei visitatori. Questo perché la valorizzazione del territorio e la fruizione del patrimonio naturalistico, oggi più che mai devono parlare la lingua “digitale”, all’insegna di quella multimedialità che consente di creare “pacchetti” attrattivi nel rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema.

Così dopodomani, sabato 30 maggio a partire dalle ore 11.00, nell’incantevole sito naturalistico ricadente nel territorio del Comune di Motta Camastra (Messina) ed accessibile dalla Strada Statale 185 (civico n° 5) nel tratto compreso tra le contrade di San Cataldo e Fondaco Motta, si svolgerà il grande evento di presentazione della nuova mappatura dei percorsi e delle attrazioni del Parco, ideata ed implementata con il supporto dell’esperto in business development Alessandro Papa. A dare il benvenuto al pubblico, ai giornalisti, ai tour operators ed ai visitatori saranno il sindaco di Motta Camastra Claudio Bartucciotto, il commissario straordinario dell’Ente Parco Fluviale dell’Alcantara Giuseppe Morano e l’ingegnere Maurizio Vaccaro, che insieme ai fratelli Antonino ed Alessandro gestisce il rinomato polmone naturalistico e le strutture turistico-ricettive al servizio di esso.

Sarà un vero e proprio viaggio all’interno di quell’area, scoperta e valorizzata oltre mezzo secolo fa dal compianto imprenditore Carmelo Vaccaro, padre degli attuali gestori del Parco Botanico e Geologico, ed avente il suo fulcro in quell’imponente e fotografatissimo canyon di origine lavica “scolpito” nei millenni dallo scorrere delle acque del fiume Alcantara. Per il suo fascino tra il leggendario ed il fiabesco, la particolare location ha fatto svariate volte anche da set per importanti produzioni cinematografiche di respiro internazionale, tra cui, nei mesi scorsi, “Il Racconto dei Racconti” di Matteo Garrone, recentemente osannato al prestigioso Festival di Cannes.

Dopodomani, in particolare, verrà inaugurata la suggestiva “Terrazza dell’Amore”, un luogo dove gli innamorati potranno stringere il loro patto di vita immersi nell’idilliaco scenario della Valle dell’Alcantara. A tenerla a battesimo sarà un testimonial d’eccezione, ossia Federico Moccia, lo scrittore più romantico della narrativa italiana contemporanea (autore del best-seller “Tre metri sopra il cielo” ed ispiratore del fenomeno dei “lucchetti dell’amore”) il quale per l’occasione lancerà un contest dedicato agli innamorati.

A richiamare l’attenzione dei più piccoli sarà, invece, l’Area Preistorica, in cui si potranno ammirare riproduzioni semoventi a grandezza reale di animali ormai estinti, come dinosauri, elefanti nani e coccodrilli egiziani.

ZazzaMike, simpatica mascotte del Parco Botanico e Geologico delle Gole dell’Alcantara evocante il piccolo rettile chiamato geco, accompagnerà quindi i visitatori al “Museum of Land” dove, all’interno della nuova sala-cinema in 4d, verrà proiettato il docufilm digitale e sensoriale che illustra in maniera spettacolare e coinvolgente (con immagini e soggetti che “fuoriescono” dallo schermo ed alquanto realistici effetti speciali) l’“avventura geologica” che ha portato alla formazione delle Gole vulcaniche alcantariane.

In programma anche la sperimentazione di “Rector”, ovvero la nuova App per smartphone e tablet che attraverso QR code diffusi nel Parco consente di conoscere con un semplice clic oltre mille specie zoologiche e botaniche, e la presentazione in anteprima per la Sicilia di “Best Trip”, ossia la piattaforma per il turismo, semantica e georeferenziata, basata sulla condivisione di tour che valorizzano tutto il territorio.

La giornata si concluderà con una degustazione di piatti tipici siciliani “a chilometri zero” a base di prodotti dell’azienda agricola “Terralcantara”.

«Questo ricco e variegato “Open Day” di sabato prossimo – dichiara il dottore agronomo Antonino Vaccaro, amministratore del Parco Botanico e Geologico delle Gole dell’Alcantara – si ispira a due principi che la nostra famiglia, gestore di questo sito da oltre cinquant’anni, ha sempre avuto a cuore, ossia l’accoglienza al visitatore e la valorizzazione, a livello nazionale ed internazionale, del territorio siciliano ed, in particolare, dell’immenso patrimonio naturalistico che lo contraddistingue. L’idea di investire su una delle location più suggestive della Sicilia, che ha un indotto occupazionale di oltre cento lavoratori, nasce dal tener conto delle esigenze dei visitatori, sempre più orientati verso vacanze ed escursioni intelligenti”, dove al divertimento, al relax ed al piacere di stare a contatto con la natura si aggiunge linteresse a conoscere le caratteristiche e lanima più autentica dei luoghi in cui ci si reca, cosa che oggi si può fare in maniera agevole e piacevole attraverso le nuove tecnologie di cui ci siamo dotati. Purtroppo negli scorsi anni abbiamo registrato un sensibile calo di presenze, determinato dalla crisi economica, ma anche dalle criticità della nostra isola relativamente ai collegamenti viari ed alle infrastrutture. Ma stiamo, comunque, facendo il possibile per restituire a questo angolo di mondo veramente unico la visibilità che merita».

Rodolfo Amodeo

 

FOTO: ZazzaMike, mascotte del Parco Botanico e Geologico delle Gole dell’Alcantara, con lo scrittore Federico Moccia, che dopodomani verrà da Roma per inaugurare la “Terrazza dell’Amore”

Potrebbero interessarti anche