Acireale, a fine mese il primo Bilancio partecipativo del Comune -
Catania
35°

Acireale, a fine mese il primo Bilancio partecipativo del Comune

Acireale, a fine mese il primo Bilancio partecipativo del Comune

Due pomeriggi dedicati all’ascolto e al confronto diretto con giovani, professionisti e associazioni, un momento fortemente voluto dal sindaco Roberto Barbagallo, che ha voluto coinvolgere direttamente i cittadini nella programmazione finanziaria del Comune di Acireale. Alla fine del mese sarà presentato il primo Bilancio dell’amministrazione Barbagallo e, come annunciato, sarà il primo Bilancio Partecipato del Comune di Acireale. Le proposte presentate dagli aderenti sono state analizzate e approfondite giovedì e venerdì pomeriggio nel corso di singole conferenze di servizi. Intorno al tavolo in sala giunta si sono riuniti i promotori di progetti e iniziative, il sindaco, il consulente economico, gli assessori e i dirigenti dei settori di riferimento. Le proposte saranno quindi valutate da un’apposita commissione e quelle ritenute idonee saranno inserite nell’imminente documento di programmazione finanziaria.

Tantissime le tematiche affrontate durante il confronto con i cittadini che hanno voluto suggerire idee e percorsi per migliorare la vivibilità cittadina. Fra queste: la realizzazione del Pedibus, una forma di trasporto scolastico per i piccoli alunni che saranno accompagnati a piedi da adulti volontari, incentivi al compostaggio domestico dei rifiuti, la biblioteca e la ludoteca dei bambini, la riqualificazione di via Balestrate, il FabLab, la realizzazione dei murales dedicati agli eroi antimafia, l’adozione di piazze e villette da parte dei ragazzi diversamente abili, la creazione di un tempio crematorio e di un’area adibita a sgambatoio per i cani. Una delle conferenze di servizi è stata dedicata alle Terme di Acireale, il Comune si farà promotore di un disegno di legge sostenuto dai cittadini, che sarà affidato ai deputati regionali acesi Nicola D’Agostino e Angela Foti, per il trasferimento delle Terme in proprietà all’ente.

“L’assemblea che costituisce il Bilancio partecipato, non esaurirà i suoi compiti con l’esame delle proposte, ma sarà tenuta in considerazione e dovrà esprimersi nelle fase successive di realizzazione dei progetti. Per noi amministrazione è stato un momento di grande soddisfazione, un esperimento che abbiamo voluto avviare per il nostro primo bilancio e che continueremo a  proporre ogni anno. Ringrazio i cittadini per la partecipazione attiva e gli Uffici del Settore Finanziario che si sono dedicati con interesse alla nuova attività di programmazione”, dice il sindaco Roberto Barbagallo.

Potrebbero interessarti anche