Omicidio Pappalardo, il cerchio si stringe -
Catania
20°

Omicidio Pappalardo, il cerchio si stringe

Omicidio Pappalardo, il cerchio si stringe
Emergono nuovi dettagli sull’intricata vicenda dell’omicidio di Paternò. In attesa dell’esito dell’autopsia sul corpo di Massimo Pappalardo, trovato morto carbonizzato in una Toyota Aygo domenica scorsa nelle campagne di Paternò, il cui esame autoptico è stato affidato al medico legale Giuseppe Ragazzi, e che potrà sciogliere numerosi dubbi sulle modalità dell’uccisione del giovane residente a Valverde titolare, ad Aci Trezza, della pizzeria Paradise, gli interrogatori dei carabinieri proseguono.

Il cerchio sembra stringersi attorno ad un sospettato (leggi Omicidio Massimo Pappalardo, ricercata una persona). È emerso, inoltre, un particolare inedito che rende ancora più drammatica la vicenda: a causa dell’incendio il sistema satellitare dell’Aygo ha inviato alla sala di controllo dei segnali anomali ed è stato dato immediatamente l’allarme, giunto telefonicamente al proprietario intestatario dell’auto ovvero la madre di Massimo, che, molti anni fa, aveva già subito, in circostanze e modalità assai diverse, l’uccisione del marito.

Orazio Vasta

Potrebbero interessarti anche