Giarre, quando l’arte unisce le regioni -
Catania
10°

Giarre, quando l’arte unisce le regioni

Giarre, quando l’arte unisce le regioni

La “Mostra di Arti Figurative” inaugurata sabato 31 gennaio offre un’ampia panoramica che mette insieme sensibilità differenti

Sabato 31 gennaio alle ore 16:30 a Giarre è stata inaugurata la “Mostra di Arti Figurative” organizzata Gruppo C.I.A.I. (Convergenze Intellettuali e Artistiche Italiane) in collaborazione con il Movimento Culturale Liberiecittadini.

Gli artisti che espongono provengono da tutta Italia ed hanno trovato in questa occasione lo spunto per unirsi in un evento sicuramente da non perdere.

Le opere in esposizione sono di: Anna Fortunato, Alfio Leonardi, Lucia Marino, Concetta Messina, Roberta Musumeci, Aurora Romeo, Lara Santacroce, Claudia Sottile, Giulia Sottile, Ilary Tiralongo e Stefania Zuccarello. Per l’occasione è stato redatto un catalogo dal titolo “Mostra di Arti Figurative” a cura di Mario Grasso che, prefato da una lettera di Salvo Patané, contiene la storia del gruppo C.I.A.I. (Convergenze Intellettuali e Artistiche Italiane) e le schede analitiche di ogni artista.

Il vernissage ha fatto registrare la presenza del vicesindaco di Giarre Salvo Patané e del prof. Mario Grasso, oltre che degli artisti.

La mostra resterà aperta al pubblico, con ingresso gratuito, dal 31 gennaio all’8 febbraio, presso la sede di Liberiecittadini in piazza Bonadies n. 7 (ingresso via Sartori) a Giarre, tutti i giorni dalle 16:30 alle 20:00. La cerimonia di chiusura si terrà domenica 8 febbraio alle ore 21:00.

Potrebbero interessarti anche