Francavilla di Sicilia tra passato e futuro -
Catania
23°

Francavilla di Sicilia tra passato e futuro

Francavilla di Sicilia tra passato e futuro

Se ne discuterà dopodomani a Palazzo Cagnone in occasione della cerimonia di consegna delle pergamene di partecipazione ai numerosi creativi locali che l’estate scorsa hanno esposto le loro opere al “Collage d’Arte”

Appendice natalizia per la mostra collettiva di artisti di Francavilla di Sicilia e dintorni, svoltasi l’estate scorsa a Palazzo Cagnone su iniziativa del “vulcanico” organizzatore Angelo Varrica.

Dopodomani, domenica 28 dicembre alle ore 18.00, ai numerosi espositori di “Collage d’Arte 2014” verranno infatti consegnate le rispettive pergamene di partecipazione all’iniziativa.

La cerimonia avrà luogo sempre a Palazzo Cagnone (dove è anche visitabile la “Rassegna del Presepe Artistico” organizzata dalla locale sezione dell’associazione femminile “Fidapa”) e sarà preceduta da un momento di riflessione su Francavilla, il suo glorioso passato e le sue prospettive di sviluppo socioeconomico, turistico e culturale. A relazionare al riguardo saranno lo storico Giuseppe Ferrara, l’operatrice culturale Nella Manitta ed i dottori agronomi Nicola Manitta ed Orazio Tarda.

Due ore prima di tale evento, ossia a partire dalle ore 16.00, nell’attiguo giardino di Palazzo Cagnone andrà in scena la suggestiva rappresentazione del Presepe Vivente, allestito dai volontari del gruppo “Natale Insieme”, i quali esordiranno domani, sabato 27 dicembre alle ore 16.00 presso il Cineteatro Comunale “Arturo Ferrara”, con “Tomboliamo Insieme”, ossia un pomeriggio interamente dedicato a bambini e ragazzi dai sei ai tredici anni d’età nel corso del quale, oltre a giocare collettivamente al classico svago natalizio (le cui cartelle sono in prevendita al negozio “Taffetà” di Via Umberto n. 45), verrà proiettato un film per l’infanzia e degustati i dolci preparati da mamme e casalinghe.

Rodolfo Amodeo

 

FOTO: da sinistra l’organizzatore del “Collage d’Arte” Angelo Varrica ed i relatori della conferenza di dopodomani Nella Manitta, Giuseppe Ferrara, Orazio Tarda e Nicola Manitta

Potrebbero interessarti anche