Garofano Argento, dopo 39 anni di premio a Giarre, la migrazione a Riposto -
Catania
20°

Garofano Argento, dopo 39 anni di premio a Giarre, la migrazione a Riposto

Garofano Argento, dopo 39 anni di premio a Giarre, la migrazione a Riposto

10719167_10203774842149364_1414082129_nCon l’inaugurazione della mostra fotografica collettiva “Ritratti di garofani, olivi e olio” e l’assaggio degli oli a cura dell’Apo, società cooperativa agricola produttori olivicoli di Catania si è ufficialmente aperto il programma del 40° Premio internazionale Garofano d’Argento, Festa dei Fiori, 2014. Quest’anno, dopo 39 anni di edizioni del premio svoltesi a Giarre, la sorpresa della migrazione a Riposto.

Un premio nato dall’intuizione geniale del dott. Carlo Calì, che ha precorso i tempi, mettendo in piedi una luminare manifestazione diventata presto un simbolo della Sicilia: “Il Garofano d’Argento” in piazza a Trepunti. Puntualmente, ogni anno, grazie alla caparbietà del dott. Calì, l’associazione culturale I Fori di Giarre e dell’Etna con il suo presidente Maria Carmela Calì, è riuscita a promuovere il florovivaismo siciliano, coinvolgendo i nomi più importanti nel panorama nazionale e internazionale del florovivaismo.

Una piccola grande idea,  in pochi anni, si è trasformata in un progetto unico nel suo genere con premiati e sostenitori in molte istituzioni dello Stato, del Vaticano, della Repubblica di San Marino, in Europa, Asia, Usa e Argentina.

In questa 40^ edizione, Gianfranco Pappalardo Fiumara, pianista, concertista noto per le sue perfomaces bachiane, titolare di cattedra presso il Conservatorio di Palermo, ha ricevuto il prestigioso Garofano D’argento 2014. A consegnare il premio i sindaci di Sant’Alfio, Giuseppe Nicotra, e di Raddusa, Cosimo Marotta. L’artista ripostese, visibilmente commosso, si è detto felice e onorato per essere stato premiato in questa importante e prestigiosa manifestazione: “Non mi aspettavo questo ambìto riconoscimento che arriva prima della mia partenza per l’importante impegno cubano organizzato dal Governo italiano. Dedico questo premio ai miei cari, alla mia famiglia e tutti coloro che mi vogliono bene ed in particolare – afferma Pappalardo Fiumara –. Dedico una parte di tale riconoscimento a Enzo Caragliano, sindaco onesto di questa nuova e bella Riposto che vuole riscattarsi e che lui ama come la propria famiglia” .  L’artista nel corso della sobria cerimonia in Municipio ha regalato un momento musicale interpretando una pagina di Mascagni e con la partecipazione straordinaria del tenore Roberto Cresca da Turandot Nessun Dorma.

Potrebbero interessarti anche