Riposto, gli “indomabili” dell’inciviltà -
Catania
25°

Riposto, gli “indomabili” dell’inciviltà

Riposto, gli “indomabili” dell’inciviltà

Se mai qualcuno volesse porre limiti alla fantasia degli incivili, a Riposto, sicuramente, avrebbe non poche difficoltà. Stamani, infatti, in via Piave, è arrivata l’ennesima dimostrazione di inciviltà applicata. Una enorme ruota, presumibilmente appartenente ad un grosso trattore oppure ad una gru, è stata fatta ritrovare appoggiata all’ingresso di una palestra. Quasi un esempio di arte moderna applicata, verrebbe da pensare, se non fosse l’ennesimo esempio di idiozia umana. Applicata ad un esercizio di quotidiano disprezzo per il decoro cittadino.

I residenti della zona, alla luce di questo ennesimo scempio, sperano che l’esame delle telecamere di sorveglianza private che si trovano in zona si possa risalire all’autore della bravata. Con l’obiettivo di impartire una severa lezione che possa scoraggiare simili imbecilli a perseguire il loro quotidiano danneggiamento al vivere civile.

Materassi x sito

 Vivere civile che, nella stessa zona, sembra essere al centro di continue beffe. Infatti, su via Concordia, proprio accanto al punto di raccolta dei rifiuti, a pochissima distanza dal cartello che segnala la videosorveglianza della zona contro l’insorgere di discariche abusive, fanno bella mostra alcuni materassi abbandonati accanto ai cassonetti. Segno che gli incivili di turno si fanno beffe del monito della videosorveglianza. E in molti la domanda sorge spontanea: ma questa videosorveglianza è attiva e funziona, oppure è solo deterrenza psicologica? Ai prossimi giorni (ed alle multe da comminare ai vandali che hanno abbandonato copertone e materassi) l’attesa risposta.

Corrado Petralia

Potrebbero interessarti anche