Francavilla: un’elezione contro la… disoccupazione -
Catania
26°

Francavilla: un’elezione contro la… disoccupazione

Francavilla: un’elezione contro la… disoccupazione

In vista delle imminenti consultazioni europee, il locale Movimento 5 Stelle ha chiesto al sindaco Lino Monea di nominare solo scrutatori effettivamente senza lavoro, così come è ormai prassi in numerosi Comuni d’Italia

Dopo quella di alcuni giorni addietro, riguardante l’istituzione a Francavilla di Sicilia del cosiddetto “Mercato del Contadino”, nelle scorse ore il locale Movimento 5 Stelle ha depositato al municipio della cittadina dell’Alcantara una nuova richiesta, indirizzata al sindaco Lino Monea ed al commissario sostitutivo del Consiglio Comunale Maria Riva, avente ad oggetto i criteri di nomina degli scrutatori da impiegare nelle elezioni europee del 25 maggio prossimo.

«Chiediamo – si legge in una nota diramata al riguardo dai pentastellati francavillesi – che l’Amministrazione Comunale preveda anche la condizione di disoccupazione come requisito aggiuntivo a quelli già previsti dalla normativa vigente per la selezione degli scrutatori delle imminenti consultazioni europee, così come hanno già fatto numerosi Comuni italiani (Torino, Monopoli, Faenza, ecc.).

«Suggeriamo, pertanto, al Comune di Francavilla di pubblicare un avviso con il quale si invitano tutti gli iscritti all’Albo Scrutatori a produrre l’autocertificazione relativa al proprio stato di disoccupazione (che, in ogni caso, gli uffici municipali si riserveranno di verificare confrontando i dati del Centro per l’Impiego). Qualora il numero degli aspiranti scrutatori disoccupati fosse superiore a quello degli scrutatori che effettivamente necessitano, si procederà tramite sorteggio oppure tenendo conto dell’anzianità di disoccupazione.

«Oltre a dare un aiuto concreto ai tanti nostri concittadini in stato di difficoltà – sottolineano, infine, i grillini di Francavilla -, con tale sistema si eviterebbero a diversi operatori economici locali (commercianti, artigiani, ecc.) i disagi derivanti dall’assenza, nei giorni delle elezioni, dei loro dipendenti (che, quindi, un lavoro già ce l’hanno, ma ciò nonostante sfruttano anche tale opportunità elettorale, a discapito di chi, invece, non gode di alcun introito)».

Rodolfo Amodeo     

 

FOTO: alcuni esponenti del M5S di Francavilla al gazebo informativo di domenica scorsa insieme alla candidata alle elezioni europee Maria Saija (seconda da sinistra)

Potrebbero interessarti anche