In ritardo ma… liquidato! -
Catania
21°

In ritardo ma… liquidato!

In ritardo ma… liquidato!

La Provincia regionale di Catania, ente in liquidazione, provvederà a pagare l’indennità di fine mandato all’ex presidente Castiglione

 Sarà pure in liquidazione, sarà pure con forti difficoltà gestionali dal punto di vista finanziario, ma che non si dica che la Provincia regionale di Catania non paga i debiti! Almeno quelli che riguardano ex amministratori e politici! Infatti, con un insolito ritardo, a distanza di ben oltre un anno dalle sue dimissioni, la Provincia regionale di Catania, ente in… liquidazione, provvede a pagare il trattamento di fine rapporto al suo ultimo presidente eletto dopo la stagione dei commissari straordinari nominati dal governatore Crocetta.

Il 1° marzo, infatti, sul suo conto corrente, l’on. Giuseppe Castiglione, che nel frattempo ha cambiato partito (dal Pdl al Ncd) e carica (adesso è sottosegretario all’Agricoltura), si ritroverà la consistente cifra di 41.967,44 euro. A tanto, infatti, ammonta l’indennità di fine mandato che la Provincia regionale gli corrisponderà. Il mandato, firmato dal dirigente del Dipartimento Affari amministrativi, Diane Litrico, sarà emesso il 1° marzo. La Legge prevede che la “liquidazione” corrisponda ad una mensilità per ogni anno di carica. la mensilità dell’allora presidente era di euro 10.227,74.

L’on. Giuseppe Castiglione, al momento dell’elezione alla Provincia di Catania, era parlamentare europeo e, benché insediatosi nella nuova carica il 19 giugno del 2008, fino al 18 settembre dello stesso anno ha percepito la ben più consistente indennità europea. L’Ufficio elettorale nazionale del Parlamento europeo, costituito presso la Corte suprema di Cassazione, lo aveva dichiarato decaduto dalla carica di eurodeputato l’8 settembre del 2008.

Potrebbero interessarti anche