Catania
16°

“Donacibo”: la settimana della solidarietà all’Ipsseoa di Giarre

“Donacibo”: la settimana della solidarietà all’Ipsseoa di Giarre

Anche quest’anno, a cura della Federazione Nazionale dei Banchi di Solidarietà, si svolge, dal 5 al 10 marzo, in tutta Italia la settimana del “Donacibo”, giunta alla XII edizione. Con questa lodevole iniziativa si intende  sensibilizzare la popolazione, coinvolgendola nella raccolta e nella distribuzione di generi alimentari non deperibili, per aiutare le famiglie “meno fortunate”.

La prof.ssa  Monica Insanguine, dirigente scolastico dell’Ipsseoa “G. Falcone” di Giarre, il presidente del Centro culturale di Giarre, dott. Di Carlo e la prof.ssa Marinella Salerno hanno presieduto la conferenza tenutasi all’interno dell’Istituto Alberghiero.

Di rilevante importanza è stata la testimonianza di due volontari, il signor Alfio Privitera ed il signor  Giovanni Vitale che hanno voluto condividere, con tutti i presenti,  la bellissima esperienza che da anni portano avanti.

Gli alunni delle classi V A Accoglienza Turistica e V B Enogastronomia hanno realizzato, e presentato, un power point  “Alimentiamo il cuore” incentrato sulla tematica dello spreco alimentare e dei possibili rimedi che, ognuno di noi, può mettere in pratica per ridurlo ed aiutare i più bisognosi. Molti di essi necessitano non solo di un sostegno economico, ma soprattutto di un sostegno morale che, i volontari dei banchi di solidarietà sono felici di dare  recandosi nelle loro case per la consegna dei pacchi alimentari.

L’auditorium ha visto tra i presenti alcuni docenti di due istituti professionali, uno spagnolo ed uno portoghese, ospiti dell’ istituto per la realizzazione di un progetto “Erasmus Job Shadowing”. Durante lo svolgersi della conferenza i professori stranieri sono stati supportati, per la comprensione della lingua, da alcuni alunni e docenti di lingue dell’istituto che hanno loro tradotto , in simultanea, i lavori presentati.

“Siamo chiamati a tendere la mano ai poveri, a incontrarli, a guardarli negli occhi, abbracciarli, per far sentire loro il calore dell’ amore che spezza il cerchio della solitudine” sostiene Papa Francesco: gli alunni, gli insegnanti, la dirigente scolastica dell’Istituto Alberghiero “Falcone” e quanti hanno partecipato a questa bella manifestazione hanno voluto mettere in pratica le parole di Papa Francesco.

 

Potrebbero interessarti anche