Catania

Acireale, il Circolo ex alunni del Collegio Pennisi incontra Enzo Farinella

Acireale, il Circolo ex alunni del Collegio Pennisi incontra Enzo Farinella

Domenica 12 ottobre scorso i soci del “Circolo ex alunni del Collegio Pennisi” di Acireale, presieduto dall’acese avv. Giovanni Battiato, hanno avuto la gioia e il piacere di trascorrere l’intera mattinata con Enzo Farinella, ex docente di Lettere nel Collegio Pennisi negli anni dal 1963 al 1966 e nell’a.s. 1970/1971, in questo periodo in Sicilia per relax dato che ormai vive e lavora in Irlanda.

Enzo Farinella, classe 1938, nativo di Gangi in provincia di Palermo, è plurilaureato, scrittore e docente universitario, giornalista e collaboratore Ansa dall’Irlanda, fondatore e direttore di “Casa Italia”, nata nel 2000, per promuovere e sviluppare scambi culturali tra l’Irlanda e l’Italia.

L’illustre ospite, personalità poliedrica, residente in Irlanda da ben 45 anni, accompagnato dalla moglie (irlandese) Barbara Pehi, è stata presentato dall’avv. Battiato il quale ha  messo subito in evidenza la sua grande cultura e le sue capacità in vari settori. Farinella, infatti, oltre a due lauree in Lettere, Storia e Filosofia presso le università di Genoa e Napoli, ha successivamente conseguito altri due Diplomi di laurea: a Madrid e ad Alcalà de Henares.

Prendendo la parola Enzo Farinella ha abbracciato virtualmente i presenti e ringraziato per l’invito, accolto con viva gioia. Ha quindi ricordato il suo percorso di vita, partendo dalla natia Gangi (Borgo dei Borghi 2014) e poi quello professionale  aggiungendo particolari a quanto prima riferito dal presidente Battiato sulla sua persona.

Facendo omaggio di un suo recente volume, 2015, dal titolo “On the Pathways of the World”, (sulle strade del mondo), ha così avuto modo di presentare l’Irlanda e la sua storia, e il mondo culturale  dell’Europa, attraverso il contributo dei monaci irlandesi.

“Il successo della chiesa celtica – ha sottolineato Farinella – è stato un evento religioso e politico di primaria importanza. Il clero irlandese godeva di prestigio senza pari in tutta l’Europa”. Il volume sopra citato ha avuto due introduzioni: da S.E. Giovanni Adorni Braccesi Chiassi, ambasciatore italiano in Irlanda, e S.E. Bobby McDonagh, ambasciatore irlandese in Italia. La mattinata di gioia e festa si è conclusa, ovviamente, in un noto locale acese con pietanze a base di pesce!

Camillo De Martino

Potrebbero interessarti anche