Francavilla, “Premio Artista” conferito alla giovane artista Susanna Catalano -
Catania
14°

Francavilla, “Premio Artista” conferito alla giovane artista Susanna Catalano

Francavilla, “Premio Artista” conferito alla giovane artista Susanna Catalano

Nei locali della biblioteca comunale di Palazzo Cagnone è stato conferito alla giovane artista Susanna Catalano, per il biennio 2021 – 2023, il “Premio Artista”, giunto alla seconda edizione, un evento promosso e organizzato dalla Fidapa BPW Italy, Sezione di Francavilla di Sicilia, con il patrocinio del Comune; presenti in sala anche i rappresentanti della Croce Rossa Italiana dell’Unità Territoriale di Francavilla di Sicilia del Comitato di Roccalumera e Taormina.

Il riconoscimento è intitolato alla memoria di Rosy Giuffrida, giovane mamma francavillese scomparsa prematuramente nel 2021 a causa di una grave malattia, infermiera professionale presso il Pronto soccorso dell’Ospedale San Vincenzo di Taormina, appassionata di fotografia e delle arti in genere, già presidente della locale sezione della Fidapa.

«Questo incontro per la nostra sezione assume un valore particolare – ha detto Paola Scaramozzino, presidente della Fidapa sezione di Francavilla di Sicilia -, quasi una cerimonia familiare perché condividiamo veramente il ricordo della nostra amica, più che socia, Rosy Giuffrida, una persona normale per certi versi ma eccezionale per altri, che continua a vivere nei nostri ricordi e nei nostri pensieri, ed è per questo che abbiamo deciso di onorarla dedicandole questo premio che corrisponde allo spirito della nostra associazione, che ha anche lo scopo di promuovere, coordinare e aiutare le donne che si muovono nel campo delle arti, delle professioni e degli affari, sia in maniera autonoma che in collaborazione con altri soggetti, enti e associazioni. E la scelta di quest’anno è ricaduta all’unanimità, da parte della nostra sezione, su Susanna Catalano, una persona straordinaria, che riesce a trasfondere nei suoi manufatti questa sua sensibilità, sia di donna che di artista. Questa la motivazione: “Artista esordiente, per il contributo reso alla valorizzazione del territorio dal quale trae spunto per le proprie opere che riflettono la sua sensibilità e la sua ricerca interiore

Come si legge nel suo curriculum artistico, Susanna Catalano nasce a Catania; nel 2013 si trasferisce a Carrara per studiare presso l’Accademia di Belle Arti e partecipa ad alcune esperienze formative internazionali (Erasmus alla facoltà di Belle Arti di Praga, un tirocinio di due mesi in Norvegia presso l’atelier dell’artista Arne Maeland, e ancora un Erasmus presso la Faculdade des Belas Artes do Porto). Nell’anno 2018/19 ottiene il Diploma accademico di II livello presso il Dipartimento di scultura dell’Accademia di Belle Arti di Carrara; vive e lavora nella cittadina dell’Alcantara come artista e artigiana, ed ha partecipato a mostre e concorsi artistici: “HIATO 2018” (Oporto), “Allucinazione Collettiva” nel 2019 e “Collettiva d’arte” nel 2021 a Francavilla di Sicilia, 9’’ “Margini di Studio Lab 138” a Nemi (2019), “Premio Combat Prize” (2021) a Livorno. Nel 2022 ha donato una sua opera al progetto “La via della bellezza” (Monreale).

Il percorso artistico di Susanna Catalano si sviluppa “tra vari media, tra cui pittura, illustrazione digitale, disegno e scultura. La sua espressione creativa cambia in base ai materiali a cui si approccia, passando dal figurativo all’astratto senza porre dei limiti al suo estro, lasciando trasparire un sottile ma continuo legame con la natura. Questa libertà di sperimentazione le ha permesso di avvicinarsi al mondo della pietra lavica smaltata, dapprima sperimentandone la decorazione dipinta a mano, grazie alla guida di Francesco Consalvo. Dall’inizio del 2023 si affida completamente all’uso di decalcomanie che presentano le sue illustrazioni digitali, unendo la tradizione siciliana della pietra lavica smaltata al concetto più moderno dell’arte digitale”.

A conclusione dell’evento, la presidente Paola Scaramozzino ha ringraziato i familiari di Rosy Giuffrida, presenti alla cerimonia di premiazione, “che hanno voluto condividere questo appuntamento che per noi sarà immancabile, e che ci aiuta a rivivere ancor meglio il ricordo e l’affetto che proviamo per Rosy».

Luigi Lo Presti

 

Potrebbero interessarti anche