Genesi dissesto Giarre: l'ex sindaco D'Anna replica alle accuse di Cantarella -
Catania
11°

Genesi dissesto Giarre: l’ex sindaco D’Anna replica alle accuse di Cantarella

Genesi dissesto Giarre: l’ex sindaco D’Anna replica alle accuse di Cantarella

L’ex sindaco Angelo D’Anna in una nota condivisa con gli altri ex assessori che si sono avvicendati durante la sua gestione, replica alle accuse che sia sindaco Cantarella ha mosso durante la seduta di lunedi scorso dedicata alla genesi del dissesto e sugli adempimenti adottati dopo la dichiarazione del default.

“Da Cantarella affermazioni false contro la precedente amministrazione, aggravate dal contesto istituzionale e dalla diffusione in diretta streaming.
Alcuni mesi fa apprendendo che l’amministrazione Cantarella avesse trasferito i dati contabili da un applicativo gestionale ad un altro, nel bel mezzo di una fase complessa di produzione di dati, non ne comprendemmo la ragione. Le affermazioni del Sindaco – si legge nella lunga nota  – circa nuovi riaccertamenti dei residui che non coincidono con i precedenti, le calunniose accuse rivolte alla precedente amministrazione di aver condotto azioni finalizzate a causare un secondo dissesto, hanno chiarito ove ce ne fosse bisogno che erano tornati quelli della 75 bis, dei numeri di protocollo fantasma.

Come spesso accade la storia si ripete in farsa e nel giro di pochi giorni infatti Cantarella e i suoi passano dall’autocelebrarsi narrando a luglio di aver risolto tutto a Roma, poi sulla stampa, il 10 febbraio, in pieno carnevale, il Vicepresidente del consiglio Raffaele Musumeci dichiarava fuori dal dissesto nel secondo semestre, mentre il 9 febbraio era già stata acquisita al protocollo generale dell’Ente la nota del Ministero dell’Interno contenente l’intimazione ad adottare tutti gli atti entro 30 giorni a pena di decadenza. A proposito il termine è stato preso dall’amministrazione per perentorio od ordinatorio?

L’amministrazione D’Anna – prosegue la nota – ha fatto quello che doveva e poteva, affrontando in sequenza dissesto, pandemia ed emergenza cenere: cosa abbia significato sotto il profilo gestionale il Sindaco può chiederlo al Segretario che era anche ad interim dirigente di ragioneria e come tutto il personale ha condiviso quei giorni.

Dopo 16 mesi l’Amministrazione Cantarella con l’imbarazzante tentativo di celarsi dietro la foglia di fico dell’esperto di ritorno cosa ha fatto, quali atti amministrativi ha prodotto? Non c’è alcun atto pubblicato. Di fronte alle opportunità rappresentate dal PNRR, ad eccezione dai fondi ottenuti dalla precedente amministrazione, cosa ha ottenuto? I cittadini aspettano. Ci difenderemo e li difenderemo in ogni sede”.

Potrebbero interessarti anche