Giarre ottiene il contributo regionale per la formazione del nuovo strumento urbanistico -
Catania
10°

Giarre ottiene il contributo regionale per la formazione del nuovo strumento urbanistico

Giarre ottiene il contributo regionale per la formazione del nuovo strumento urbanistico

Giarre ottiene il contributo regionale per la formazione del nuovo strumento urbanistico.  Con La Regione ha approvato la graduatoria provvisoria per la concessione di contributi per la  formazione di strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica a favore dei consorzi di Comuni, delle città metropolitane e dei comuni della Regione siciliana (art.70, c.2, della legge regionale 15 aprile 2021, n.9) per l’esercizio finanziario 2022.

Tra i 34 Comuni siciliani ammessi a finanziamento, c’è anche il Comune di Giarre che ha ottenuto 37.500,00 euro. Per l’assessore all’Urbanistica, Tania Spitaleri si “tratta di un ulteriore tassello che dimostra il cambio di passo, l’attenzione e il lavoro dell’amministrazione che, con il supporto fondamentale dei tecnici e degli uffici comunali, ha partecipato al bando ed ha ottenuto il contributo per la formazione del nuovo strumento urbanistico”.

Lo scorso agosto è stato approvato in Giunta l’atto di indirizzo per l’avvio del procedimento per la formazione e approvazione del PUG (Piano Urbanistico Generale), che si articola in tre fasi: predisposizione delle direttive impartite dalla Giunta,  quindi la successiva approvazione del documento preliminare e, poi, del Piano Urbanistico Generale in Consiglio.

“L’avvio del procedimento  – osserva l’assessore Spitaleri – ha lo scopo di mettere la parola fine ad un decennale stallo in materia di sviluppo e pianificazione del territorio. Attraverso lo strumento del Pug, Giarre intende recuperare il proprio ruolo di Comune capofila dell’area jonico-etnea.

Sul sito istituzionale del Comune è stato già pubblicato per 30 giorni l’avviso pubblico attraverso cui chiunque può avanzare proposte e formulare suggerimenti”. A breve saranno organizzati incontri finalizzati alla consultazione e al coinvolgimento di soggetti pubblici e privati e dei rappresentanti degli ordini e collegi dei professionisti interessati al PUG.

Mario Previtera 

Potrebbero interessarti anche