Bella stagione in arrivo: come esporsi correttamente ai raggi solari -
Catania
33°

Bella stagione in arrivo: come esporsi correttamente ai raggi solari

Bella stagione in arrivo: come esporsi correttamente ai raggi solari

L’arrivo della bella stagione porta inevitabilmente la nostra pelle ad esporsi al sole, con tutte le conseguenze del caso, siano esse positive o negative. Da un lato possiamo finalmente riprenderci la tintarella lasciata esattamente un anno fa sulle spiagge, ma dall’altro bisogna fare molta attenzione alle radiazioni solari, che possono causare svariati problemi di salute alla pelle, come l’invecchiamento precoce, le macchie, le ustioni e i melanomi. Vediamo quindi alcuni consigli per esporsi correttamente ai raggi solari.

Gli effetti negativi e positivi dei raggi UV sulla pelle

I raggi UV sono un tipo di radiazione elettromagnetica emessa dal sole, e possono avere effetti sia positivi che negativi sulla pelle. L’aspetto positivo è che i raggi UV possono contribuire alla produzione di vitamina D nell’organismo, ed è un bene, per una serie di motivi.

Questa vitamina è infatti essenziale per la salute delle ossa, e aiuta a prevenire condizioni come l’osteoporosi. Inoltre, i raggi UV possono contribuire a migliorare l’umore e ad aumentare i livelli di energia. Tuttavia, un’esposizione eccessiva e incauta ai raggi ultravioletti può provocare danni alla pelle come scottature, invecchiamento precoce e il già citato melanoma. È quindi importante limitare l’esposizione al sole, soprattutto nelle ore di punta, quando i raggi solari sono più forti.

Adottando queste precauzioni, si può contribuire a proteggere la pelle dagli effetti nocivi dei raggi UV, senza per questo rinunciare ad un’abbronzatura di qualità, destinata fra l’altro a durare per più tempo. Ritornando ai vantaggi, sebbene la situazione possa variare in base ad ogni singolo individuo, i raggi UV del sole aiutano anche a calmare la psoriasi.

Consigli per una corretta esposizione solare

Molte persone sono già consapevoli dei pericoli di un’eccessiva esposizione al sole, ma poche sanno come proteggersi adeguatamente dalle radiazioni ultraviolette. Ci sono alcuni semplici accorgimenti che possono aiutare a godersi la tintarella in tutta sicurezza. Innanzitutto, meglio evitare le ore di massima esposizione al sole, che di solito sono comprese tra le 10.00 e le 16.00.

In secondo luogo, si consiglia di indossare indumenti protettivi, tra cui cappelli e occhiali da sole, utili per proteggere gli occhi. Per le pelli più sensibili che non possono esporsi al sole il consiglio, per non rinunciare ad un’abbronzatura estiva, è quello di utilizzare degli autoabbronzanti della farmacia, acquistabili anche online su alcune piattaforme specializzate.

Naturalmente si suggerisce di applicare una protezione solare con un SPF adatto al fototipo della propria cute. Bisogna inoltre assicurarsi di riapplicarla ogni due ore, o più spesso se si suda molto o se si entra in acqua. In sintesi, il sole fa bene ma deve essere sempre approcciato con grande cautela, specialmente se si parla degli orari di esposizione e della protezione della cute.

 

Potrebbero interessarti anche