Sacco nanna: alleato del sonno tutto l'anno -
Catania
18°

Sacco nanna: alleato del sonno tutto l’anno

Sacco nanna: alleato del sonno tutto l’anno

Il sacco nanna è uno strumento indispensabile per il benessere e la sicurezza dei nostri bambini. Si tratta di una sorta di sacco a pelo con le bretelle, chiuso sul fondo e dotato di una cerniera per chiuderlo. Le bretelle sono perfette per agganciare il neonato e farlo sentire al sicuro come se fosse tra le braccia della mamma.

Il sacco viene sì agganciato al bimbo ma permette ai più piccoli di muoversi liberamente con le braccine anche se il corpo è ben avvolto. Rispetto ad una semplice copertina, il sacco nanna neonato è molto utile per diversi motivi, in primis perché evita che il bambino si scopra durante la notte.

Soprattutto in inverno tenere i bambini al caldo è fondamentale per evitare di esporli a colpi di freddo che potrebbero generare diverse problematiche. Con movimenti naturali i nostri bambini tendono a scoprirsi ma col sacco nanna ciò non accade. Inoltre questo strumento favorisce il rilassamento del bambino ed è quindi perfetto per il sonno. I bambini all’interno del sacco nanna si sentono avvolti in un abbraccio materno e questo dona loro una sensazione di sicurezza che permette di giungere presto ad un sonno tranquillo e più lungo. Non a caso viene utilizzato sempre più spesso nei reparti pediatrici degli ospedali.

Secondo gli ultimi studi, inoltre, il sacco nanna previene la sindrome della morte in culla. La sua conformazione anatomica, le bretelle ed il modo in cui viene realizzato evita che il bambino scivoli sotto le coperte del bambino e ciò riduce sensibilmente il rischio di soffocamento notturno. Si tratta dunque di uno strumento perfetto per tutti i bambini che vanno da zero a 36 mesi, con un peso di almeno 4,5 kg.

Le tipologie

Ovviamente sul mercato sono disponibili diverse tipologie di sacco nanna. A partire da quelli invernali e quelli estivi a cui si sono aggiunti quelli adatti alla primavera ed all’autunno. L’imbottitura del sacco nanna si misura in genere attraverso i TOG. I modelli più leggeri presentano 0,5 di TOG, mentre quelli più pesanti raggiungono i 3 TOG.

Oltre all’imbottitura, inoltre, è fondamentale scegliere in base alle dimensioni che ci servono, sia per quanto riguarda il neonato che la culla che accoglierà il sacco nanna.

Secondo gli esperti in inverno il sacco nanna può essere utilizzato con delle semplici tutine e con gli immancabili body in ciniglia per donare ai più piccoli il calore di cui hanno bisogno. Diverso è il discorso dell’estate e della primavera dove è consigliabile optare per tutine più leggere e per lenzuola di cotone che sono traspiranti e permettono ai più piccoli di ottenere sempre una temperatura accettabile e di non soffrire eccessivamente il caldo, né gli eventuali colpi di freddo.

Potrebbero interessarti anche