Acireale, pregiudicato fermato per spaccio di stupefacenti -
Catania
21°

Acireale, pregiudicato fermato per spaccio di stupefacenti

Acireale, pregiudicato fermato per spaccio di stupefacenti

La Polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato catanese B. S. S. (classe 1979) per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nell’ambito della quotidiana attività di contrasto ai reati in materia di stupefacenti, personale della Squadra Investigativa del Commissariato di Acireale, nella serata di ieri, ha tratto in arresto il predetto B. S. S., colto nella flagranza di reato di detenzione ai fini dello spaccio di grammi 30 circa di sostanza stupefacente di tipo “cocaina”.

L’attività di Polizia Giudiziaria aveva origine da una più ampia attività info investigativa rivolta agli ambienti locali del mercato al dettaglio, che individuava nel B. S. S. uno dei terminali dello spaccio di “cocaina” nel centro cittadino acese. Sicché, intorno alle 20,30 dello scorso 27 marzo, il predetto veniva intercettato dai poliziotti del Commissariato in Corso Italia, alla guida di una autovettura noleggiata. Durante il controllo, l’uomo manifestava evidenti segni di nervosismo, tali da destare sospetti negli operatori di Polizia, dando ad intendere che potesse occultare materiale di provenienza illecita.

Infatti, da un accurato controllo al veicolo, i poliziotti rinvenivano, occultata sotto il volante dell’auto, una bustina termosaldata di sostanza stupefacente del tipo cocaina del peso di 5 grammi circa e una somma di denaro in contante in banconote di vario taglio pari ad euro 250 circa.

Pertanto, la perquisizione veniva estesa all’abitazione ed al garage dell’uomo, nel corso della quale veniva rinvenuta altra sostanza stupefacente dello stesso tipo del peso di 26 grammi circa e materiale per il taglio e per il confezionamento.

Sulla base delle risultanze investigative evidenziatesi, il B. S. S. veniva condotto presso gli Uffici del predetto Commissariato di Acireale e dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente; mentre la droga, il denaro e gli altri oggetti riconducibili all’attività di spaccio venivano sottoposti a sequestro.

L’arrestato, su disposizione del P.M. di turno della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, veniva sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di Giudizio per Direttissima innanzi il Tribunale monocratico di Catania che si terrà in data odierna.

Potrebbero interessarti anche