Giarre, Trepunti abbandonata. Francesco Cardillo: "Qui una buca è per sempre..." -
Catania
12°

Giarre, Trepunti abbandonata. Francesco Cardillo: “Qui una buca è per sempre…”

Giarre, Trepunti abbandonata. Francesco Cardillo: “Qui una buca è per sempre…”

“Spacciare per straordinari interventi di manutenzione, pulizia e decoro urbano che dovrebbero rappresentare l’ordinario è lo sport (o spot) ormai preferito dall’amministrazione D’Anna”, è questa la forte critica che il consigliere giarrese di Fratelli d’Italia Francesco Cardillo lancia al primo cittadino giarrese Angelo D’Anna e alla sua amministrazione, rei di non avere operato per migliorare e cambiare in meglio il volto della città di Giarre negli anni, pubblicizzando nell’ultimo periodo, attraverso post sui social e interviste, interventi che in nessun altro Comune si sognerebbero di spacciare come degni di nota.

Cardillo prende spunto dalle condizioni in cui versa una delle frazioni giarresi per rimproverare all’Amministrazione D’Anna il totale stato di disinteresse e programmazione nei confronti della città.

“Trepunti e la sua via Luminaria, all’uscita del casello autostradale, un’arteria viaria tra le più trafficate, che funge da ingresso verso il centro di Giarre e rappresenta il suo biglietto da visita, versa in condizioni vergognose – afferma Cardillo -. Le buche, ormai diventate veri e propri crateri, numerose e profonde, sembrano non interessare minimamente l’amministrazione giarrese, condannando gli automobilisti a un pericoloso zigzagare. Altri interventi, annunciati e mai realizzati, nel tempo si sono incancreniti, tra questi – spiega Cardillo – quello dell’illuminazione pubblica lungo via San Matteo al buio ormai da anni”.

“Lungo via San Matteo, che incrocia via Luminaria, l’illuminazione è assente da diversi anni. Una strada che tanti usano come alternativa alla Nazionale per dirigersi al centro città, oltretutto priva di marciapiedi – fa notare il consigliere di Fratelli d’Italia – è al buio da anni, con grave rischio per l’incolumità dei pedoni e degli stessi automobilisti. Nessuna segnalazione, avanzata più volte da me e dai residenti, è stata mai tenuta in considerazione. Non si può più aspettare, il ripristino dell’illuminazione pubblica lungo il tratto di via San Matteo dall’incrocio con via Luminaria, e il rifacimento del manto stradale lungo via Luminaria sono interventi indifferibili e necessari. Anche con questo scopo ho impedito che delle somme indirizzate a questo tipo di investimenti fossero stornate per altre finalità durante l’ultima seduta di Consiglio dello scorso fine anno, ma ancora non si vede nulla all’orizzonte”.

Lo scorso 31 dicembre è scaduto inoltre il periodo di manutenzione del verde previsto per contratto a carico della ditta esecutrice dei lavori della rotatoria all’uscita del casello autostradale.

“La mia preoccupazione – spiega il consigliere Cardillo –, non avendosi alcuna idea di cosa l’amministrazione intenda fare a riguardo, e immaginando che non sia stato programmato nulla, è che anche quest’area venga abbandonata come tutti gli altri spazi a verde della città, come è stato fatto con i parchi e il cimitero comunale, a sporadici interventi. Così come il centro anche le frazioni sono abbandonate a loro stesse. A quella di Trepunti – afferma Cardillo – l’Amministrazione non ha mostrato nessuna attenzione continuando a pubblicizzare anche qui come straordinari quei pochi interventi che invece dovrebbero rientrare nell’ordinario. Anche il rifacimento della segnaletica orizzontale in questa frazione è completamente assente, e dove come nella frazione di San Giovanni Montebello, è stata realizzata, è stato il pretesto per l’Amministrazione D’Anna di fare comunicati stampa e pubblicizzare tali
azioni come straordinari successi quando invece andrebbero programmati e realizzati con regolarità”.

“Faccio presente inoltre che gli interventi di rimozione e bonifica delle discariche, tanto sbandierati dall’Amministrazione giarrese nelle frazioni, sono servizi che il Comune paga e anche a caro prezzo. Mi chiedo allora a tal proposito quanti, in contraltare alle somme spese, siano i verbali elevati sul territorio comunale per evitare che le nostre strade vengano invase da rifiuti e discariche abusive? Da anni si parla di un sistema di videosorveglianza che becchi e punisca i trasgressori che deturpano il decoro urbano. L’Amministrazione ha solo avanzato scuse e giustificazioni cui ormai non crede più nessuno perché i cittadini giarresi vogliono risposte ed interventi concreti e non i soliti spot e post sui social che lasciano il tempo che trovano”.

Potrebbero interessarti anche