Giarre, successo per la prima conferenza online di Fdi con gli artigiani -
Catania

Giarre, successo per la prima conferenza online di Fdi con gli artigiani

Giarre, successo per la prima conferenza online di Fdi con gli artigiani

Sono migliaia le visualizzazioni che ha già ottenuto la diretta – adesso registrata e disponibile sempre su Facebook – della conferenza da remoto promossa da Fratelli d’Italia per incontrare gli artigiani dell’Ula Claai di Giarre.

All’incontro hanno preso parte, oltre al presidente dell’Ula Claai, Diego Bonaccorso, anche diversi rappresentanti istituzionali del partito di Giorgia Meloni: Alberto Cardillo (coordinatore provinciale Fdi Catania), Salvo Pogliese (coordinatore regionale Fdi), Francesco Cardillo (consigliere comunale Fdi Giarre), Raffaele Stancanelli (eurodeputato Fdi), Manlio Messina (Assessore Regionale al Turismo), Giuseppe Nicotra (Coordinatore comunale Fdi Giarre).

“Avevamo già iniziato a programmare questi incontri già mesi fa, pensando di poterli tenere di presenza – dichiara Alberto Cardillo – poi la pandemia si è abbattuta sulle nostre vite. E allora cerchiamo di sfruttare i mezzi che ci sono messi a disposizione dalla tecnologia per discutere e condividere idee a distanza. Non abbiamo la pretesa di definirci migliori degli altri, ma con umiltà ravvisiamo di essere l’unico partito che oggi metta a disposizione i propri rappresentanti istituzionali per ascoltare le categorie produttive. A questo incontro ne seguiranno diversi anche in altri comuni della nostra provincia”.

“La politica ha sperperato tanti soldi in cose inutili – ha detto Diego Bonaccorso – ed invece servirebbe investire in coloro che creano lavoro e danno ricchezza al territorio. Noi chiediamo più attenzione al mondo artigiano, bisogna tagliare le tasse e cercare il modo di ridurre i tributi locali. Noi chiediamo questo a Fratelli d’Italia così come agli altri partiti politici che vogliano ascoltarci”.

L’Europa può essere una opportunità se sfruttata negli strumenti che mette a disposizione di privati e pubblico, è la sintesi dell’intervento di Raffaele Stancanelli, il quale ha puntato l’attenzione sulla necessità di riammodernare la rete infrastrutturale della Sicilia, dove “un centro commerciale come Giarre deve necessariamente essere inserito in una rete strutturata ed efficientemente legata con il resto dell’Italia e dell’Europa continentale”.

Salvo Pogliese, da coordinatore regionale di FdI, ha rivolto un plauso alla sua classe dirigente locale per aver promosso questo incontro, ricordando come l’invito a restare in contatto con le categorie produttive locali sia arrivato dalla stessa Giorgia Meloni.

Durante la lunga diretta moderata dalla giornalista Emanuela Corsi è intervenuto anche Gianluca Emanuele, noto ristoratore giarrese, rivolgendo un appello all’assessore Manlio Messina: “vi chiediamo – ha detto Emanuele – di aiutarci nella selva di aiuti che oltre che insufficienti sono difficilissimi da ottenere. Sappiamo che la Regione ha fatto il massimo con le risorse a disposizione, però fatevi portatori delle nostre istanze a Roma. Abbiamo paura di riaprire, in giro c’è sempre meno gente disposta a spendere”.

L’Assessore Messina ha dato tutta la propria disponibilità a farsi portatore di tutte le istanze, rappresentando come già l’assessorato da lui retto ha messo 75 milioni di euro in aiuti per le imprese del turismo siciliane: “sono già 800 le imprese alberghiere che a breve riceveranno il pagamento della Regione per l’acquisto di servizi che poi saranno inseriti in pacchetti turistici che le agenzie di viaggio e i tour operator venderanno ai turisti che sceglieranno la Sicilia”.

Il Consigliere Francesco Cardillo ha sottolineato come sia difficile fare impresa a Giarre, città che negli anni non ha migliorato la qualità delle infrastrutture e che per giunta obera imprese e cittadini di balzelli sempre più pesanti come le ultime bollette dell’acqua. Per Cardillo serve davvero un cambio di passo nell’Ente Comunale, con una amministrazione che stia dalla parte di chi produce.

Diego Bonaccorso ha chiesto di poter avere aiuto dalla Regione Siciliana nel poter tornare a promuovere la storia Fiera Meari.

A fine incontro la disponibilità di Alberto Cardillo, che tra l’altro è anche componente del gabinetto dell’Assessore Messina, ad aiutare gli artigiani giarresi ad avere rapporti più stretti e continui con il governo regionale. Il prossimo incontro sarà dedicato al commercio e al popolo delle partite Iva giarresi.

Potrebbero interessarti anche