Operazione Bingo, ordine di carcerazione per Liotta e Calì (che tenta la fuga lanciandosi da un balcone) -
Catania
13°

Operazione Bingo, ordine di carcerazione per Liotta e Calì (che tenta la fuga lanciandosi da un balcone)

Operazione Bingo, ordine di carcerazione per Liotta e Calì (che tenta la fuga lanciandosi da un balcone)

Giungono a grappoli le condanne definitive a carico di alcuni componenti di quell’agguerrito gruppo criminale che a Giarre e nei comuni viciniori gestiva una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti neutralizzato dai carabinieri della locale compagnia, nel febbraio 2017, con l’operazione “Bingo”, con l’arresto di 8 persone.

Liotta

L’attività, investigativa permise di disarticolare un sodalizio criminale il cui promotore era stato individuato nella figura di Alessandro Liotta, 44 anni, di Giarre condannato il 18 luglio del 2019 dalla Corte d’Appello di Catania (sentenza confermata dalla Cassazione lo scorso 11 novembre) a 14 anni di carcere.

E nella mattinata di oggi, i carabinieri della compagnia di Giarre, in ottemperanza ad un ordine di esecuzione per la carcerazione  emesso da Procura della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania, hanno tratto in arresto Salvo Calì, 27enne, del luogo.

Il 27enne, deve espiare una pena residua di anni 4, mesi 9 e giorni 24 di reclusione, per associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, reato commesso a Giarre dal gennaio 2014 al novembre 2015 nell’ambito dell’operazione Bingo.

Calì alla vista dei militari ha tentato la fuga, lanciandosi da un balcone, ma, dopo un breve inseguimento, è stato arrestato dai CC e tradotto in carcere, a Catania.

Potrebbero interessarti anche